Notizie | Commenti | E-mail / 23:22
                    








Il buffet dello chef Leonardo Massaro all’interno del foyer alla prima la “carmen”

Scritto da il 29 febbraio 2020, alle 07:04 | archiviato in Campobello Di Licata, Cronaca, Cucina. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Non e’ stata solo la prima della nuova stagione lirica del teatro bellini: la “carmen” di bizet di scena martedi 25 febbraio ma anche lo chef massaro con oltre 60 studenti dell’istituto “pestalozzi” di catania (dove lui presta servizio come docente di enogastronomia) . Per l’occasione lo chef coadiuvato dai suoi studenti ma anche da un ospite d’onore ,lo chef internazionale alessio zappala’ che direttamente dal lussemburgo e’ sceso per l’occasione ; ha realizzato un menu’ a tema in onore dell’opera lirica creando un vero e proprio defile’ di finger food  utilizzando come materie prime i presidi slow food della sicilia .

Il menu’ scelto  dallo chef e’ strettamente legato nei nomi al tema dell’opera lirica,

Ed e’ iniziato con la specialita’ dello chef zappala’ (realizzato per l’occasione a 4 mani con lo chef massaro) ovvero “ l’etna in un boccone”,che e’ un omaggio alla terra in cui e’ nato (la sicilia),per poi passare a un mix di finger ,salati e dolci. Sono stati serviti i toreador flambe’ (polpettine di suino nero dei nebrodi flambate in coulis di pomodoro pizzutello delle valli ericine), i bizet (fonduta di robiola di capra girgintana e croccante di pistacchio di bronte), i don jose’ (coberol di bovino cinisaro su crema di carciofo spinoso di manfi e cipolla caramellata di giarratana), l’espadilla di escamillo (alaccia salata di lampedusa su mousse di pomodoro siccagno delle valli del belice),jamais carmen ne cedera’( una vellutata di lenticchia nera delle colline ennesi con cuore di vastella delle valli del belice) e l’opera-comique ( un carpaccio bovino modicano su crema di cappero di salina e sfere di olio evo aromatizzato all’aglio rosso di nubia).

A chiudere il menu’ sono state le “ dolcezze di carmen”, che si sono divise tra mousse e ganache, multistati e delizie : chocolate matador, oiseau rebelle,cuscino della zingara,el dulse de virrey,sangue nell’arena e habanera al pistacchio.

Lo chef massaro commenta: tutte le belle esperienze sono quelle che ti fanno crescere nel lato umano e quello professionale in special modo quando puoi trasmettere ai ragazzi quello che significa lavorare in sinergia come una squadra compatta e indissolubile, così solo si possono raggiungere ambiziosi obbiettivi.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata