Notizie | Commenti | E-mail / 13:03
                    






Palma di Montechiaro, volevano dedicare una strada al Carabiniere Francesco Canepari: ma è vivo e abita in Lombardia

Scritto da il 26 novembre 2012, alle 07:30 | archiviato in Cronaca, Palma di Montechiaro. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Il Comune di Palma di Montechiaro  gli voleva intitolare una strada, ma lui, ex carabiniere lombardo Francesco Canepari, che oggi ha compiuto 88 anni, è ancora vivo. La vicenda, raccontata sul  quotidiano “La Sicilia”, è emersa quando il vice sindaco Angelo Cottitto ha deciso di telefonare alla famiglia Canepari – che abita a Barzio in provincia di Lecco – per comunicare la decisione. A quel punto la figlia, con molta sorpresa, non solo ha spiegato che suo padre era ancora in vita, ma anzi glielo ha anche passato.
L’anziano insieme al commilitone Mario Usai l’11 luglio 1943, quando le forze anglo-americane entrarono a Palma, decisero di “resistere”. Si asserragliarono in una casa e cominciarono a sparare. In due contro una colonna di soldati alleati.

Uccisero un marine e la reazione degli americani fu immediata: lanciarono una bomba ananas all’interno della casa. L’ordigno uccise Mario Usai, che aveva 19 anni, e ferì gravemente alle gambe, Canepari, che all’epoca aveva 20 anni. “Ringrazio comunque gli americani perchè mentre ero ferito mi hanno assistito. Erano in quattro i soldati che in attesa di essere portato in ospedale mi hanno curato sotto un albero di mandorle per 24 ore, facendomi delle iniezioni per evitare le infezione”.

A Palma per sessantanove anni si ritenne che fossero morti tutti e due. Canepari invece riuscì a sopravvivere e fu portato prigioniero in Africa, prima di tornare a casa alla fine della guerra nel maggio del 1945. Adesso vive con due protesi al posto delle gambe. “Sono felice – aggiunge l’ex carabiniere – che venga intestata una strada a Usai, spero se possibile di intervenire alla cerimonia”.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata