Notizie | Commenti | E-mail / 04:20
                    








Giovani. Sesso, ido: crescono miti con educazione carente a scuola e in famiglia

Scritto da il 30 novembre 2012, alle 07:55 | archiviato in Costume e società, Eventi, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

L’Italia è un paese dove l’educazione sessuale, sia nelle scuole che nelle famiglie, è davvero molto carente. Servono corsi sulla sessualità anche per i genitori, poiché solo il 9% degli adolescenti si rivolge al padre e alla madre, mentre circa il 70% preferisce parlarne con gli amici o andare sul web. Lo rivela un’indagine dell’Istituto di Ortofonologia (IdO), i cui esperti sono impegnati nello sportello di supporto on line ‘Se sso è meglio!’ sul portale Diregiovani.it. Per sopperire, quindi, a questa mancanza di comunicazione, l’équipe dell’IdO presenta oggi su Diregiovani.it il sesto video di “Se sso è meglio Live!”, (http://www.diregiovani.it/rubriche/sesso-e-meglio/18511-leggende-sesso-rapporto-sigo-contraccezione.dg) tutto dedicato alle leggende metropolitane sulla sessualità, per sfatarle ed evitare che diventino convinzioni radicate tra i giovani. “È vero che esistono alcune bevande, in particolare quelle gassate, che prevengono la gravidanza? La masturbazione causa cecità? Con il sesso orale ci sono meno rischi di prendere malattie rispetto a quello vaginale?”. Queste sono solo alcune delle domande più comuni, ma il fatto che circolino ancora tra i giovani è, secondo gli esperti dell’IdO, “allarmante perché di sessualità non se ne parla ancora abbastanza e nel modo giusto, o comunque resta un’area talmente privata e personale che risulta difficile potersi aprire e lasciar filtrare le informazioni nel modo migliore”. È come se, “nonostante i passi avanti e le aperture, ancora non si sia pronti a parlarne in modo davvero sereno e spontaneo. Allora si dà credito alla prima informazione che passa, magari detta dall’amico, o a quello che si trova su internet, senza riuscire a selezionare nel fiume d’informazioni presente sulla rete”. Nonostante i ragazzi “chiedano nelle scuole la presenza di figure professionali esterne che parlino di educazione sessuale – hanno affermato le psicoterapeute dell’IdO – siamo ancora in una fase sperimentale, lontani da un intervento mirato e strutturato che venga stabilito dall’alto. Gli stessi genitori fanno fatica a farsi carico anche di questo aspetto dell’educazione, vuoi per imbarazzo vuoi perché non riescono a trovare la chiave giusta e gli strumenti per agganciare i figli, così evitano di parlarne nella speranza che tutto vada nel verso giusto”. I non detti e la cattiva informazione, “portano i ragazzi a brancolare nel buio e a sentirsi spesso confusi quando si trovano ad avere i primi approcci con la sessualità. Se ci fosse un approccio più autentico e spontaneo riguardo questa tematica – hanno concluso gli esperti – sicuramente i ragazzi si sentirebbero più tranquilli a parlarne e non dovrebbero far ricorso al passa parola!”. Come ogni giovedì, anche oggi per chi volesse parlare direttamente con un esperto di questo problema, ‘Se sso è meglio!’ proporrà la possibilità di interagire in tempo reale con un servizio di chat live fruibile dalle 15 alle 16.30.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata