Notizie | Commenti | E-mail / 21:08
                    








Canicattì, centauro cade a causa dell’asfalto viscido: il Comune condannato a pagare i danni

Scritto da il 30 giugno 2015, alle 07:20 | archiviato in Canicattì, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

via-gigliaIl giudice di pace di Agrigento, accogliendo la tesi dall’avvocato. Maria Teresa Meli ha condannato il Comune al risarcimento dei danni materiali e fisici subiti da D. F., queste le sue iniziali, residente in città. I fatti si riferiscono al mese di marzo del 2011 quando il giovane centauro, all’epoca dei fatti ancora minorenne, alla guida dello scooter Piaggio Liberty, nel transitare per via Luigi Giglia, nei pressi di una curva, a causa dell’asfalto irregolare, perdeva il controllo del motociclo, cadendo rovinosamente a terra. Il ragazzo riportava la frattura del braccio e lo scooter notevoli.

Responsabilità dell’accaduto e dei danni fisici e materiali, sono stati attribuiti al Comune, per non aver segnalato in alcun modo la situazione di pericolo presente sulla sede viaria. In un primo momento la vittima ed il suo legale hanno cercato di trovare un accordo in via bonaria. Al rifiuto dell’ente, l’avvocato ha provveduto a citare in Giudizio l’amministrazione comunale che ha respinto ogni forma di responsabilità.

L’avvocato Meli è riuscita a dimostrare la responsabilità esclusiva del Comune di Canicattì, quale ente proprietario della strada e ciò anche alla luce del nuovo orientamento della Corte di Cassazione. Il Giudice di Pace Sillitti ha condannato il Comune al risarcimento dei danni fisici e materiali oltre interessi e rivalutazione dal giorno del sinistro, oltre al pagamento delle spese legali per un totale di oltre 6000 euro.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata