Notizie | Commenti | E-mail / 22:23
                    




Prestavano soldi con tassi fino all’800%

Scritto da il 14 dicembre 2018, alle 06:00 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Militari del nucleo di Polizia economico finanziaria di Palermo hanno arrestato un pescivendolo 37enne per usura, tentata estorsione, abusiva attività finanziaria e intralcio alla giustizia.

Le fiamme gialle hanno anche denunciato in stato libertà sua moglie e gli hanno sequestrato un’abitazione di tipo ultrapopolare e un magazzino in esecuzione di un’ordinanza emessa dal Gip su richiesta della Procura.

L’operazione, sostiene l’accusa, ha permesso di accertare un sistema di concessione di prestiti abusivi, con l’applicazione di tassi usurari, gestito dai due coniugi.

L’indagine, scaturita dalla denuncia della vittima, ha permesso di delineare la vicenda, consentendo altresì di ricostruire 23 operazioni finanziarie contraddistinte dall’applicazione di tassi di interesse annui compresi tra il 4,83% e l’800%.

Un ristoratore palermitano ha registrato col cellulare le intimidazioni e si è rivolto alle Fiamme Gialle: “Stai attento perché non potrò essere sempre comprensivo”. Poche parole per far capire le sue intenzioni. Ma la vittima non si è arresa, ha registrato tutto e ha denunciato le minacce facendo arrestare l’usuraio.

La Finanza ha disposto una serie di intercettazioni che hanno confermato le denunce. Il ristoratore aveva chiesto un prestito di 13.000 euro all’usuraio che ha applicato un tasso dell’800 per cento. L’intervento della Finanza ha impedito all’indagato di portare a termine il suo piano: l’acquisizione di una villetta della vittima a Mazara del Vallo.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata