Notizie | Commenti | E-mail / 13:09
                    








Favara, non passa mozione di sfiducia: Anna Alba resta sindaco

Scritto da il 17 ottobre 2019, alle 07:12 | archiviato in Costume e società, Favara, IN EVIDENZA, Photo Gallery, Politica. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Anna Alba, eletta in quota M5s tre anni dopo aver superato al ballottaggio l’avversaria del Pd, Gabriella Bruccoleri, resta sindaco di Favara. Snella notte, infatti, il Consiglio comunale chiamato a votare la mozione di sfiducia presentata undici consiglieri comunali, di cui sette appartenenti al Movimento 5 stelle (Carmelo Sanfratello, Massimo Liotta, Calogero Pirrera, Carmelo Costa, Danila Baio, Giusy Sciara e Giuseppe Sorce) e dai rappresentanti del gruppo Misto (Marilì Chiapparo, Rossana Castronovo, Sergio Caramazza e Vito Maglio).
Il presidente del Consiglio comunale, Salvatore Di Naro, ha ufficializzato i risultati della votazione, al termine di una seduta molto movimentata, cominciata alle 19,30 e finita dopo mezzanotte: 13 voti favorevoli (si sono aggiunti anche due consiglieri. dell’opposizione Laura Mossuto e Salvatore Giudice) che non sono bastati per dichiarare la decadenza del sindaco Alba in quanto di voti ne occorrevano 16 per “dimissionare” il primo cittadino.
Anna Alba, dunque, resterà alla guida del Comune di Favara sino alla fine del mandato che scadrà tra 18 mesi. Ma è chiaro che da stamattina comincia la resa dei conti con i compagni di partito che volevano mandarla a casa.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata