Notizie | Commenti | E-mail / 23:42
                    








Vacanze in Sicilia in sicurezza, la Regione assume 80 medici per gestire App e numero verde e istituire presidi sanitari turistici

Scritto da il 5 giugno 2020, alle 06:44 | archiviato in Cronaca, cronaca sicilia, Viaggi e Turismo. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

L’assunzione di ottanta medici, la nascita di servizi sanitari turistici su base provinciale, una app su base volontaria per assistere e non per controllare i turisti e regole certe che valgano per tutta l’estate.

Parte così la stagione estiva siciliana. La Regione alla fine ha deciso per la libera circolazione e lo ha fatto anche sulla base del lavoro della task force che è stata guidata, in questa fase, dall’ex capo della Protezione Civile Guido Bertolaso
“Bertolaso ha accettato l’incarico col compenso di un euro. Ci ha aiutato a redigere un protocollo per ripartire in sicurezza. Per non gravare la Regione di spese ha usato la sua barca come alloggio”  ha detto il governatore siciliano Nello Musumeci illustrando l’incarico dato all’ex capo della Protezione Civile.
“Ci avviamo alla fase due e mezzo. Una fase in cui dobbiamo e vogliamo coniugare prudenza e rilancio. Abbiamo creato un Dipartimento che mette insieme personale dei dipartimenti Attività produttive Turismo e Salute e abbiamo dato il via a un protocollo per ripartire in sicurezza. In questo lavoro abbiamo avuto l’aiuto di Bertolaso che dovrà per qualche settimana monitorarne l’applicazione. Ci auguriamo poi che Bertolaso continui a collaborare con noi anche dopo il monitoraggio”.

Sono 80 i nuovi medici assunti dalla Regione per affrontare in sicurezza la stagione turistica che sta per prendere il via. Saranno loro il fulcro dell’intero piano Sicilia SiCura. Il protocollo sarà coordinato proprio da Guido Bertolaso
“Il turista non è un untore e non deve essere considerato così. E non vogliamo tracciarlo o controllarlo ma assisterlo nelle sue esigenze – ha detto l’assessore regionale turismo Manlio Messina – e non si poteva pensare nulla di diverso”
“Quest App è figlia di quella usata per i siciliani din rientro. E’ stata modificata per gestire non più di 37mila utenti rientrati ma per poter gestire milioni di persone . E’ una app semplice e di immediata comprensione. A fianco alla app è stata creata la rete di assistenza e di tutela. Domani inizieremo la formazione degli 80 medici che saranno distribuiti nelle località turistiche. Possiamo immaginare che ci saranno molte richieste di assistenza e che la maggior parte saranno casi di febbre per un ascesso dentale o un raffreddore. I medici dovranno selezionare, studiare, comprendere. Siamo in una fase di studio e il target vero per verificare se il sistema funziona è il primo di luglio quando l’app sarà su tutti gli store, i medici si saranno insediati dopo essersi formati e avremo testato che il numero verde sia funzionale”.

“Contiamo su una estate serena e tranquilla -dice infine Bertolaso – ma le istituzioni devono prepararsi ad eventuali scenari diversi nel prossimo autunno inverno. Ma intanto dobbiamo lavorare per avere una estate sicura e serena per tutti per godere di quello che questa terra offre che non ha paragoni nel resto del mondo”



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata