Notizie | Commenti | E-mail / 06:25
                    








La storia di Stefano Cucchi arriva ad Agrigento, a raccontarla la sorella Ilaria

Scritto da il 27 novembre 2021, alle 07:04 | archiviato in Agrigento, Costume e società, Cronaca, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La nota e tragica storia di Stefano Cucchi, 31enne romano ucciso da alcuni carabinieri dopo essere stato fermato nel 2009, arriva direttamente al Liceo Scientifico Leonardo di Agrigento. A presentarla è la sorella Ilaria, protagonista di una battaglia instancabile che ha permesso di riscrivere la vicenda dopo una lunga serie di depistaggi e omissioni. Ilaria Cucchi, insieme allo scrittore Andrea Franzoso, presenterà martedì 30 novembre alle 9 all’Auditorium “Rosario Livatino” del Polo Universitario di Agrigento il libro “Stefano, una lezione di giustizia”. La drammatica storia di Stefano Cucchi, la sua morte, avvenuta il 22 ottobre 2009, e la forza che ha portato a galla la verità vengono ripercorse, passo dopo passo, dallo scrittore Andrea Franzoso e da Ilaria Cucchi, la sorella di Stefano, con l’avvocato Fabio Anselmo, in ‘Stefano.

Nel libro, con la copertina disegnata da Makkox, ogni evento che ha riguardato Stefano apre a un approfondimento sui nostri diritti, sul sistema carcerario, sul ruolo delle forze dell’ordine, sul funzionamento del sistema giudiziario. E’ il 15 ottobre 2009, Stefano Cucchi va in palestra, poi a cena dai genitori, quindi esce con la sua cagnetta Micky e un amico.
Una sera come tante, che però finisce male. Stefano con sé ha della droga e viene arrestato. E a casa non ci tornerà mai più.
La notte dell’arresto, la prigione, la morte, i depistaggi e la durissima battaglia giudiziaria intrapresa da Ilaria, la sorella di Stefano Cucchi, con l’avvocato Anselmo, oggi compagno di vita, diventano in questo libro tappe del racconto che aprono a un approfondimento. I fatti che hanno coinvolto Stefano diventano una storia che ci riguarda, una grande lezione di giustizia e di educazione civica, potente e necessaria perché tutti noi potremmo essere Stefano.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario





CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617
Direttore Cesare Sciabarra'
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata