Notizie | Commenti | E-mail / 06:03
                    








Canicattì, i consiglieri di opposizione Sciabarrà, Cilia, Lalicata, Marchese Ragona: la discarica la facessero a casa loro…..

Scritto da il 6 aprile 2022, alle 06:45 | archiviato in #Esclusiva, Canicattì, Castrofilippo, Cronaca, Naro. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato da parte dei consiglieri comunali del comune di Canicattì  Cesare Sciabarrà, Gianluca Cilia, Giuseppe Lalicata, Liliana Marchese Ragona. Per chi volesse replicare questa testata metterà loro disposizione lo stesso spazio

“Nuove follie crescono “ direbbe qualcuno . Noi non ci facciamo mancare niente. Non contenti di un territorio massacrato da forme di inquinamento multiple, l’ultima pensata risulta essere geniale: una discarica di rifiuti speciali. Sarà in un luogo isolato, lontano da abitazioni e colture?

Affatto, è in una contrada anzi per la verità due contrade, densamente abitate e con attorno preziose colture biologiche di diversa naturaoltre che allevamenti.  La contrada e Grotticelle|Pidocchio sul confine Naro – Canicattì- Castrofilippo e il sito è quello di una vecchia cava che hanno pensato bene di riconvertire in discarica di rifiuti speciali.

A presentare questo progetto dei soggetti che non sono nuovi a questo tipo di proposte , lo abbiamo appreso dai giornali che in altri paesi hanno provato a propinare simili impianti con l’esito che è facile trovare nei giornali che si interessarono alla faccenda. Per la verità non se ne interessarono solo i giornali.

Ma questa è un’altra storia. Ora ci provano qui, ignorando l’impatto del progetto sia in termini ecologici, commerciali, agricoli, abitativi e anche legati alla viabilità. Ma tanto cosa interessa loro.

L’importante è fare cassa che poi uno si ritrova una discarica  a qualche decina di metri da un frutteto o dalle proprie vigne, poco importa. Importa invece ai quattro consiglieri di opposizione del Comune di Canicattì, Sciabarrà, Cilia, La Licata e Marchese Ragona, che al netto del  fatto che il progetto ricade su territorio di Naro, sono seriamente preoccupati per le ricadute che tale folle progetto può avere sul territorio di Canicattì.

Pertanto fin da adesso si impegnano a sollecitare il Sindaco di Canicattì ad accogliere le sollecitazioni del Sindaco di Naro, Brandara  a porre in essere tutte le azioni necessarie per fermare le eventuali autorizzazioni che potrebbero pervenire da qualche distratto funzionario regionale, cosa che sembra in passato già essere accaduta.

Tali forme di distrazione preoccupano non poco sia la città di Canicattì e i suoi abitanti, tanto quanto Naro e Castrofilippo. Annunciamo pertanto la vicinanza istituzionale a un costituente Comitato che ha già iniziato a muoversi su diversi fronti.

I Consiglieri Comunali : Cesare Sciabarrà, Gianluca Cilia, Giuseppe Lalicata, Liliana Marchese Ragona





   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.




Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617
Direttore Cesare Sciabarra'
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata