Notizie | Commenti | E-mail / 11:39
                    








Gas, il prezzo continua a scendere: ecco spiegato il perché e gli effetti sulla bolletta di novembre

Scritto da il 25 ottobre 2022, alle 23:07 | archiviato in Economia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Il prezzo del gas continua a scendere, e ciò potrebbe risultare abbastanza strano, considerando il periodo storico che stiamo vivendo. Ovviamente non si tratta di una pura casualità né di una mera coincidenza: ci sono infatti dei motivi concreti alla base di questa discesa dei costi del gas, che richiedono un approfondimento e soprattutto un chiarimento.

Prezzo del gas in calo: quali sono i motivi?

La notizia è che il prezzo del gas è sceso sotto i 114 euro, e continua a scendere, basandosi sugli indici TFF di Amsterdam. Attualmente il calo è pari al 10% circa ma, come detto, non è escluso che nei prossimi giorni possano verificarsi degli ulteriori ribassi. Sono numerosi i fattori alla base di questo fenomeno, e il più decisivo in assoluto è il crollo dei consumi a livello industriale. Certo, impatta anche il calo dei consumi a livello domestico, ma in minima parte, sebbene sia il segnale di una rinnovata attenzione alle spese da parte delle famiglie europee.

 

Si stanno poi mettendo dei freni ad alcuni degli atteggiamenti speculativi che avevano causato la precedente impennata dei prezzi: quest’ultima si era fatta sentire sulle bollette dei cittadini a fine mese. Inoltre, si è anche raggiunto un accordo sull’istituzione di un price cap dinamico sul gas. Infine, c’è un ultimo fattore che deve essere tenuto a mente, ed è il seguente: i maggiori paesi europei hanno già riempito i propri stoccaggi, e di conseguenza sono meno esposti al rischio di interruzioni delle forniture, avendo messo da parte la quantità necessaria per coprire le esigenze invernali.

Il fattore risparmio e l’impatto sulla bolletta di novembre

Dati i diversi sali e scendi dei prezzi del gas, è importante l’autolettura per avere una visione dei consumi. Ce lo spiegano in diversi tutorial i principali operatori nel settore dell’energia in Italia, come nel caso dell’approfondimento sull’autolettura del gas di ENGIE. In questo modo sarà possibile avere una visione completa dei costi in bolletta, ma come si devono preparare le famiglie per quella di novembre? E che impatto avrà il calo dei consumi citato nel paragrafo precedente?

 

In sintesi, stando alle previsioni degli esperti, si tornerà ad una spesa simile a quella registrata a metà 2021. Nonostante ciò, i costi del gas sono ancora molto alti, quindi si registrerà in effetti un risparmio, ma non sarà ingente come in molti speravano. Risparmiare sui consumi continuerà dunque ad essere un mantra, soprattutto per le famiglie in forti difficoltà economiche. Il tutto in attesa di tempi migliori, con la speranza che possano arrivare il prima possibile, anche per una questione di pace internazionale e non solo di soldi.

 





   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.




Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617
Direttore Cesare Sciabarra'
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata