Notizie | Commenti | E-mail / 03:30
                    










Canicattì, R..estate a casa!!

Scritto da il 21 luglio 2011, alle 07:28 | archiviato in Faziosamente, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Canicattì: l’assessore allo spettacolo e grandi eventi ha presentato stamattina alla stampa il cartellone “dell’estate canicattinese 2011”;

i numerosi giornalisti presenti…. non hanno avuto bisogno di prendere appunti!!!

Ettore Difazio



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



14 Risposte per “Canicattì, R..estate a casa!!”

  1. IloveCanicattì ha detto:

    SATIRA SU SATIRA

    Grande entusiasmo dei canicattinesi alla presentazione del programma dell’ estate canicattinese 2011 simpaticamente battezzato R..ESTATE A CASA!

    L’entusiamo é stato subito soppiantato dalla delusione, quando hanno scoperto che non si trattava di intrattenimento A DOMICILIO!!!

  2. lEttore ha detto:

    non è per fare polemica con IloveCanicattì ma non capisco il senso di questi commenti su questa rubrica, le cose sono due o ha un sano spirito di satira e allora che creasse una rubrica tutta sua, oppure ha un senso di rivalità o dualismo con chi cura questa rubrica e non mi sembra carino rispondergli qua nei commenti.
    Dirò di più mi è anche simpatico perchè le sue battute sono carine, però mi pare inopportuno pubblicarle in questo spazio
    con simpatia e senza polemica

  3. IloveCanicattì ha detto:

    Ettore, se sei realmente tu,
    perdonami ma non mi aspettavo da te un commento stizzito e un pò polemico.
    Il fatto é che in realtà molto probabilmente posseggo quel sano spirito di satira di cui parli e non c’ é alcun senso di rivalità nei tuoi confronti, anzi ti ammiro e per me sei stato la mia “musa ispiratrice” o meglio la “lepre” che ha tirato i miei sprint satirici.
    A questo punto vorrei dirti che se tratti articoli di satira mi sembra ovvio che i commenti debbano seguire lo stesso filone, non credi?
    Commenti seri a battute di satira credo che siano totalmente inappropriati, anzi se ti aspetti questo forse é meglio eliminare la possibilità di commentare le tue battute di satira, perché per commentare in maniera seria ci cono già gli articoli diciamo “tradizionali”.
    Io non voglio assolutamente rubarti i riflettori e poi come potrei, tu sei Ettore Di Fazio e io sono solo un anonimo innamorato di Canicattì.
    Quello che io ho fatto é solo cercare di aggiungere un sorriso sulle labbra delle persone che leggono la tua simpatica satira, magari cercando di aggiungere un pò di pepe, ma di certo non mi aspettavo il tuo malcelato tentativo di censura.

    A questo punto mi rivolgo alla Redazione e vi chiedo se anche voi considerate i miei interventi inappropriati e se così fosse che senso ha non potere commentare la satira con altra satira? Vogliamo fare i seri sulle barzellette?

    Attendo una risposta. Grazie.

  4. Redazione ha detto:

    Salve IloveCanicattì,
    i commenti che rispettano le regole non sono inappropriati altrimenti non verrebbero approvati.

  5. luchetto ha detto:

    il DiFazio mi sa che è ASSITTATU N”PIZZU….:)) SARà STRESSATO?????!!!!!! :))

  6. IloveCanicattì ha detto:

    x Ettore Difazio,

    mi piacerebbe ricevere conferma o smentita sul fatto che il precedente commento, che in qualche modo critica i miei interventi nella tua rubrica, sia stato scritto realmente da te.
    Se non altro per avere la possibilità di rispondere, nel caso non sia stato tu, a qualche tuo sostenitore FAZIOSO!.

    Attendo risposta.

  7. ezio&enzino ha detto:

    Per favore non togliete pubblico al nostro caro Ettore Di Fazio…è l’unico spazio che ha a disposizione. e se poi la gente ride più con i commenti dei lettori che con la sua satira ci rimane male.

  8. lEttore ha detto:

    scusate se ho creato equivoci e sollevato polveroni, non era mia intenzione, era solo un’opinione spassionata e senza interesse e niente più, in ogni caso per Ilove canicattì questo commento non è assolutamente riconducibile in alcun modo al curatore della rubrica che è estraneo a tutto ciò.
    Poi te lo ribadisco le tue battute mi sono abbastanza simpatiche e voglio qua chiudere l’argomento.

  9. Ettore Difazio ha detto:

    Salve a tutti!!!!!!!!! mi ero “IMPOSTO” di non scrivere “commenti” ai Vostri commenti… ma leggendo sopra…..purtroppo sono costretto ad intervenire (per la prima ed ultima volta)!!!!!!!!!! innanzitutto RINGRAZIO il GENTILE lettore che ha deciso di fare l’avvocato d’ufficio al sottoscritto, firmandosi “ETTORE” e che dopo in maniera molto corretta ha specificato che lo scrivente non era Ettore Difazio, bensì un libero cittadino con altrettanta libertà di stampa!!!!!!!!!
    dopodichè……….carissimo ILOVECANICATTI’…… tu sei l’unico che finora ha capito lo spirito di questa modesta e semplice RUBRICA!!!! quello che hai scritto sopra nel tuo commento, rispecchia proprio lo spirito dell’iniziativa che io ho intrapreso!!!! la TUA “SATIRA SU SATIRA”, non solo è graditissima dal sottoscritto….(anzi ti invito a farla ogni giorno puntualmente), ma la ritengo anche fatta in modo intelligente!!!!!!!! ma come ti è venuto in mente che….. ETTORE DIFAZIO si inkazzasse per i tuoi commenti!!!!!! a ki mi critica non ho nulla da dire…….ognuno è libero di dire e di fare…… ciò ke vuole!!!!!! tanto a me di essere insultato non mi frega niente ……!!!!!!anzi se può far stare bene ki lo fà…..sono contento di aiutare un “bisognoso!!!!”solo una cosa mi ha fatto inkazzare come una bestia… “ezio&enzino” che nel suo commento ha scritto “Ettore Di Fazio”…..!!!!!!! il mio cognome si scrive tutto attakkato…..è una sola parola DIFAZIO…..KAPITO???? mi raccomando… stai più attento la prossima volta……….!!!!!!! ciao a tutti……. a presto!!!!!!!

  10. IL CORBISTA ha detto:

    Caro Direttore, temo che i giornalisti avranno sempre meno appunti da prendere alle conferenze stampa per la presentazione delle feste paesane.
    Le tre EFFE: Festa, Farina e Forca che sono state il filo conduttore del potere politico di Ferdinando II di Borbone il quale alla carota (le Feste e la Farina sin dall’antica Roma) aggiungeva la Forca per l’ostentazione del potere quale deterrente per scoraggiare eventuali contestazioni di massa, dobbiamo cominciare a rivederle nella loro composizione. Le FESTE dobbiamo cominciare ad abbandonarle sperando di continuare ad avere la FARINA pur evitando la FORCA.
    Cari amici miei, cazzi amari per tutti!
    Forse non abbiamo capito che bisogna spegnere un pò di luminarie, bisogna sparare qualche botto in meno e rinunziare a qualche sfilata di cavalli e carretti. Occorre frugare di più nelle tasche dei cittadini per far loro pagare molti servizi che eravamo abituati a ricevere gratis.
    E’ finito il bel paese della cuccagna: ora, e per un bel pò di tempo, dobbiamo accontentarci del vecchio campo sportivo che abbiamo, dobbiamo aumentare i parcheggi a pagamento, dobbiamo rinunziare a qualche sagra del carciofo fritto o della patata lessa. Dobbiamo rinviare a miglior tempo le canzonette dal palco di quartiere, dobbiamo rinunziare a qualche gara podistica, dobbiamo rinunziare a qualche stagione teatrale ed alle direzioni artistiche di attempate attrici del passato, dobbiamo evitare di pretendere di fare straordinario negli uffici comunali.
    I tempi che viviamo e, ancor di più, quelli che verranno sono purtroppo densi di sacrifici, di sudore, di ristrettezze e di rinunzie. Il discorso non vale soltanto per le famiglie, ma vale di più per le pubbliche amnistrazioni. Il nostro Comune non sfugge alla regola.
    Sarebbe grave, anzi gravissimo se qualche politico o qualche sindacalista istigasse la gente a protestare per l’estate canicattinese non adeguata alle aspettative, o per la mancata realizzazione del campo sportivo, o per l’aumento dei parcheggi a pagamento, etc….. Occorre essere tutti responsabili, coscienti delle difficoltà che viviamo e, da buoni padri di famiglia, caro Difazio, dobbiamo rinunziare anche alla satira per gli appunti che i giornalisti non prenderanno. Spieghi, piuttosto, alla gente che alla crisi economica che sta colpendo tutte le famiglie italiane, così come quelle europee, occorre per noi merdiionali aggiungere quell’altra grave crisi che deriverà dal federalismo fiscale.
    Occorre spiegare, ad esempio, a chi di competenza che è immorale elargire contributi nell’ordine di centinaia di migliaia di euro a fantomatiche associazioni che vivono più sulla carta che nella realtà. Occorre comprendere che i finanziamenti regionali, provinciali e comunali dovranno essere elargiti soltanto se essi producono concreti vantaggi anche economici oltre che etici e sociali. Ciò deve essere compreso anche dal Sindaco della nostra città. E, s’intende, anche dai giornalisti e dal Direttore di CanicattìWeb. Lo dico senza spirito di polemica anche perchè del giornale on-line canicattinese sono un attento lettore oltre che, sovente, un “commentatore”.
    Speriamo che queste cose le comprenda anche il nostro Sindaco di cui continuo ad essere convinto sostenitore.

  11. Vitaamara ha detto:

    X il Grande CORBISTA
    CORBISTA, AGGIORNATI!,
    Le tre EFFE: Festa, Farina e Forca ? e la quarta? Le “effe” erano tre, ai tempi di Ferdinando II di Borbone, oggi ai tempi del Cavaliere, sono quattro. Sul resto, concordo con te, ( cazzi amari per tutti ), ma almeno, un po’ di F..a, ogni tanto, non guasta. Viva la quarta “F”, purchè non sia escort, ma “roba di casa”.
    ” Con la quarta “F”, la vita è meno amara.”
    F.to VITAAMARA

  12. IL CORBISTA ha detto:

    x VITAAMARA

    Caro Vitaamara, tu tradisci recondite simpatie per gli inquilini del palazzo di Arcore, aggiungendo la più importante delle EFFE alla triade preferita da Ferdinando II di Borbone.
    Certo, sull’argomento accomuno ai tuoi anche i miei gusti, ovviamente compatibilmente con la pesantezza degli anni che, purtroppo, incidono e non riesco a compensarli neppure con i più moderni ritrovati della scienza, molto in vigore in terra brianzola.
    Suppongo che la tua giovane età continua ad offrirti ancora la possibilità di assaporare la più ambita delle EFFE, mentre noi purtroppo dobbiamo assumere posture a novanta gradi che con essa sono incompatibili, anzi antitetiche.
    Mi fa piacere, però, il tuo senso dell’humor che, in terra pirandelliana, contribuisce a far rinascere il senso parnasiano della vita.
    Forse esso è un modo intelligente per esorcizzare il triste presente che viviamo e, ancor peggio, il nero futuro che ci attende.
    Auguri Vitaamara, però non credo che il tuo pseudonimo si addica alla tua indole. Chiamati, piuttosto, “Vitaallegra”.

  13. Vitaamara ha detto:

    Amico Corbista ha ragiuni, mi lu dici ma muglieri, ca mi pigliu la vita allegramenti. Avi na vita ca cercanu di futtimi, ma con l’ironia, futti lu putiri e nun ti puonnu diri e fari nenti. Allegru sempri, ma cu un duluri ni lu cori, pi chiddru ca cerchi di fari, ma nun pò fari.
    L’età nun nè chiù virdi, ma è chiddru ca sì, ca cunta, chiddru ca ti sienti, cunta, ogni iuornu è un bel giorno, ogni matina è un bel giorno che felice ti farà.
    E’ la vita, corbista, afferrala ogni iuornu, supera e pensa a dumani.
    Cu l’inquilini di Arcore, nulla ci unisce e tutto ci divide, luntanu, luntanu siemmu, iu e lu cavaleri. Iddru paga, mbroglia, ni futti, ma soffri, è sulu cu tanti avvoltoi ca aspettanu, cusà, ci cadi qualchi muddricheddra pi coglila. E’ Nuddru, è sulu cu li so sordi, cu li Iudici a li carcagna, ca cercanu di trattarlu comu un normali cittadinu. Ma sta futtiennu 60 miliuna di italiani, lu cavaleri, ma a la fini sarà futtutu iddru. N’havi picca, pi furtuna, zuppichia, ogni tantu sciddrica e tra na sciddricata e l’antra, CADRA’. Li capiddri, iu ci l’haiu, la muglieri vidè, li figli su vicini a mia, l’amici vidè e la spisa mi la mangiu e sugnu siccu, senza dieta . La vita mi sorride, sugnu allegru. Lu ma cani è vitaamara, ma è comu ammia, randagio, libero. Sugnu miegliu di lu Cavaleri, sugnu Baruni e presuntuoso. Vita, di nomi e Amara di cugnomi, lu duci ( la vita) e l’amaru ( lu presenti), ma lu futuru pinsammulo rosa. Allegru, Corbista, nun ti fari futtiri, la vita è la tò.
    F.to VitaAmara

  14. GIUSTIZIA ''G'' MAIUSCOLA ha detto:

    Se chi ruba per fame può vedersi calcolate le attenuanti dovute al suo stato di particolare sofferenza, non si capisce perchè non si debba trattare nello stesso modo chi evade per sopravvivere in una Citta’ che – diversamente da altre Ciitta’ civili – prevede un sistema di clientelismo – disoccupati-poveri- bisognosi-

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata