Notizie | Commenti | E-mail / 13:00
                    






Delia, traffico urbano ed esercizi pubblici: due ordinanze per l’estate

Scritto da il 12 giugno 2019, alle 06:52 | archiviato in Cronaca, Delia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Il sindaco Gianfilippo Bancheri ha firmato due ordinanze per regolare il traffico urbano e la chiusura degli esercizicommerciali, in concomitanza dell’arrivo della stagione estiva.

Il corso Umberto, tratto compreso tra la Via Micelisopo e la Via Cavour, sarà chiuso al traffico veicolare, tre giorni la settimana: venerdì, sabato e domenica, dalle 21,30 all’una di notte, a partire dal 14 giugno 2019 fino al primo settembre 2019.

<<E’ la via principale del paese, molto frequentata d’estate per l’aumentato afflusso di turisti – ha detto il sindaco Gianfilippo Bancheri. Chiudere questa via, nel periodo estivo, è un atto doveroso sia per salvaguardare la sicurezza dei pedoni e la fruibililità del tratto di strada da parte dei cittadini, sia anche per diminuire le emissioni dei gas di scarico delle auto, affermando così un’idea di coscienza e di sostenibilità ambientale>>.

<<Questa decisione ha riscosso negli anni passati il gradimento dei cittadini – ha aggiunto Bancheri – perché si è dato loro la possibilità di passeggiare con serenità in un ambiente più pulito, sicuro e meno inquinato. Anche i commercianti potranno registrare un maggiore presenza di persone visto anche l’aumento di turisti e di visitatori in questo periodo>>.

L’altra ordinanza prevede , invece, che i gestori di pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande possano prolungare l’orario di chiusura fino all’una di notte del giorno successivo, da lunedì a giovedì. Mentre venerdì, sabato e domenica la chiusura scatta alle due di notte. Durante l’orario prolungato non è consentito l’esercizio dei giochi anche se si in possesso della relativa licenza.

All’esercente è consentito di posticipare l’apertura e anticipare la chiusura dell’esercizio fino ad un massimo di un’ora rispetto all’orario definito nell’ordinanza e di effettuare una chiusura intermedia dell’esercizio fino al massimo di due ore consecutive.

Per il sindaco Gianfilippo Bancheri <<è giusto, nel periodo estivo, venire incontro alle esigenze di cittadini, visitatori ed emigrati, che in questo periodo amano intrattenersi, fino a tarda ora, con i propri familiari e gli amici, considerata la calura estiva>>.

Gli esercenti hanno l’obbligo di comunicare al Comune l’orario di apertura e di chiusura del proprio esercizio e di renderlo visibile al pubblico tramite l’esposizione di un cartello.

Durante il prolungamento dell’orario non è consentito l’esercizio dei giochi anche se in possesso di regolare licenza.

Ai trasgressori sarà applicata la sanzione prevista dall’art. 10 della legge n. 287/1991, salva l’eventuale sospensione temporanea dell’attività.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata