Notizie | Commenti | E-mail / 08:33
                    






Canicattì: siamo in mano a nessuno

Scritto da il 18 giugno 2019, alle 20:20 | archiviato in #Esclusiva, Canicattì, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Siamo in mano a nessuno in grado di affrontare e risolvere una situazione che oltre che essere igienicamente diventata pericolosa, è la fotografia di un misto di incapacità, menefreghismo, superficialità, strafottenza, insomma  un mix di cose che si concretizzano in un’immagine, quella della foto, che è diventata l’immagine che hanno le migliaia di automobilisti che ogni giorno transitano sulla SS 122, non immaginando che entrando dentro il paese la situazione non è tanto diversa. Ma noi abbiamo smesso di fare appelli, perché gli appelli si fanno riferendosi a qualcuno, se si prende consapevolezza che ad ascoltare questi appelli non vi è nessuno, tanto vale smettere di farli. Fa tenerezza prendere atto che la gestione di una città sia stata interpretata come un gioco, una festa , un momento ludico. Fa tenerezza l’assordante silenzio di chi dovrebbe dare voce ai propri cittadini, di chi dovrebbe sbattere i cazzotti sui tavoli, di chi ci dovrebbe tutelare, guidare, condurre. Di chi dovrebbe avere il sonno turbato perché non riesce a risolvere un problema per la comunità che gli ha dato fiducia . Ma per fortuna dormono sonni tranquilli. Molti dicono che sia una forma di arroganza questo silenzio, questo ignorare gli appelli, i suggerimenti, le istanze. Io dico  che è una delle tante forme in cui si manifesta l’incapacità, col silenzio, magari con la consapevolezza che oltre a non sapere fare non sanno neanche cosa  dire.  Cosa possono dire… non ci riusciamo? Non sappiamo cosa fare? Oppure se anche gli si suggeriscono le soluzioni, magari per prigrizia, per il caldo, per sopraggiunti impegni… che ne so…..E allora è giusto che la città subisca questo silenzio , è giusto che si senta ignorata, perché il gioco a cui si sta giocando prevede anche questo… e non credete a quelli che dicono che amministrare non è un gioco da ragazzi.. come vedete lo è….



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



1 Risposta per “Canicattì: siamo in mano a nessuno”

  1. Salvo ha detto:

    La verità è che il canicattinese è LUERDU e LUDIU o in qual si voglia altro modo lo si voglia chiamare…..la verità è questa.
    L’amministrazione ha le sue colpe, come del resto credo anche l’appaltatore del servizio…..ma ricordiamoci sempre che quei cumuli di rifiuti non li fa l’Amministrazione ma il cittadino incivile….e a considerare la mole dei rifiuti sparsi sono in tanti.
    Il biglietto da visita di CITTA’ DELLA LURDIA (ahinoi non più dell’uva Italia) se la sono dati i canicattinesi.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata