Notizie | Commenti | E-mail / 02:07
                    








“Ha tentato di ammazzare la moglie”, marito condannato a 15 anni

Scritto da il 3 giugno 2020, alle 06:04 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Il tribunale di Siracusa ha emesso una sentenza di condanna, in primo grado, a 15 anni di reclusione per tentato omicidio nei confronti di un uomo, residente a Palazzolo Acreide. L’imputato è accusato di aver provato ad ammazzare la moglie nel 2016 in una zona di campagna, dove si sarebbe recato per portare a termine il suo piano. A quanto pare, la sua idea sarebbe stata di uccidere la consorte per poi togliersi la vita ma a fermarlo ci avrebbe pensato un agricoltore che si sarebbe accorto del pestaggio ai danni della vittima.

La moglie sarebbe stata scaraventata per terra e colpita alla testa con un oggetto, probabilmente se non fosse intervenuto il soccorritore la sua vita sarebbe stata spezzata. Ne è scaturito un procedimento giudiziario a carico del marito mentre la donna, difesa dall’avvocata Daniela La Runa, è stata assistita dal centro antiviolenza Ipazia, rappresentata in aula da Ester Malvagna. Al termine della requisitoria, il pm della Procura di Siracusa , Marco Dragonetti, aveva chiesto una pena più lieve, 12 anni di carcere.
L’uomo è stato anche condannato al risarcimento del danno in favore della moglie e del centro Ipazia, che si sono costituiti parte civile nel processo, inoltre i giudici del tribunale, presieduto da Carla Frau, hanno disposto per l’imputato l’interdizione perpetua dai pubblici uffici, l’interdizione legale e la sospensione della potestà genitoriale per l’intera durata della pena.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata