Notizie | Commenti | E-mail / 10:03
                    








Trapianto di polmone, l’Ismett di Palermo il miglior centro in Italia

Scritto da il 21 giugno 2022, alle 06:34 | archiviato in Cronaca, cronaca sicilia, Salute. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

ISMETT è il miglior centro in Italia per i risultati su trapianto di polmone. A certificarlo è il Centro Nazionale Trapianti (CNT) nel report analisi dei risultati del trapianto di polmone in Italia dal 2002 al 2019. Il report ha evidenziato che i risultati di sopravvivenza dei pazienti dopo trapianto di polmone ad ISMETT primeggiano in tutte le categorie. E’ ancora più importante evidenziare che i risultati di sopravvivenza dei pazienti “normalizzati” in base alla complessità della casistica mostrano che il programma di trapianto di polmone di ISMETT è risultato il più performante a livello nazionale. Gli indicatori di complessità sono, ad esempio, i trapianti in urgenza, l’età avanzata dei pazienti, l’età più avanzata dei donatori. Inoltre, l’analisi dei risultati basata sul cosìddetto “effetto centro” (che misura i casi di fallimento del trapianto e decesso) ha visto ISMETT figurare come il centro più virtuoso del paese. “Si tratta di un ottimo risultato che ci riempe di soddisfazione – sottolinea Alessandro Bertani, responsabile della chirurgia toracica e trapianto di polmone di ISMETT- ed è rappresentativo del lavoro di tutta l’equipe dei trapianti di polmone che comprende chirurghi toracici, pneumologi, anestesisti, infermieri e personale non sanitario, oltre che dell’impronta clinica dell’Istituto che è nato per essere dedicato ad attività di grande complessità come i trapianti e gli interventi di alta specializzazione”. Il programma di trapianto di polmone presso il centro di Palermo è stato avviato nel 2005, da allora sono stati eseguiti 207 trapianti di cui 11 pediatrici. Nel corso di 16 anni di attività il programma si è distinto per la complessità dei casi come i trapianti doppi (84%), i trapianti in emergenza (14%) e i trapianti combinati (2 polmone-fegato). Nel 2007 veniva effettuato il primo trapianto di polmone al mondo in un individuo HIV-positivo, ancora oggi in buone condizioni. Ad oggi, la sopravvivenza dei pazienti secondo il modello di Kaplan-Meier è di 83.4% ad un anno e 71.2% a 5 anni, equiparabili ai dati delle casistiche internazionali europee e nordamericane. ISMETT, inoltre, attira molti pazienti – oltre che dalla Sicilia – anche dal resto d’Italia e dall’estero per il trapianto dei polmoni. “Il risultato certificato dal Centro Nazionale Trapianti – sottolinea il dr Angelo Luca, direttore di ISMETT e direttore medico scientifico di UPMC Italy – ci inorgoglisce e si unisce ai risultati ottenuti da ISMETT in questi ultimi anni, basta pensare che nel 2021 il nostro Istituto ha raggiunto il record di interventi di trapianti eseguiti in un solo anno. Sono stati ben 211 quelli eseguiti, di cui 22 i trapianti pediatrici. ISMETT ed UPMC sono in prima fila per promuovere la cultura della donazione degli organi e ridurre i tempi di lista d’attesa”. “Si tratta di risultati – sottolinea Ruggero Razza, Assessore alla Salute della Regione Siciliana – importanti che dimostrano il livello raggiunto in questi anni dal sistema di donazione e trapianto della Sicilia. Il nostro obiettivo è quello di fare sempre di più, per offrire sempre più opzioni terapeutiche ai pazienti siciliani. Per questo, le istituzioni, il Centro Regionale Trapianti e tutti gli operatori sono attivamente impegnati per incrementare le donazioni”.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario





CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617
Direttore Cesare Sciabarra'
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata