Lavoratori in nero e irregolarità in materia sanitaria e di sicurezza sul luogo di lavoro. È quanto accertato dai carabinieri del Nucleo Tutela Lavoro del Comando Provinciale di Agrigento a margine di controlli effettuati in cantieri edili a Castrofilippo e San Giovanni Gemini.

Nel primo caso i militari dell’Arma, unitamente ai colleghi della locale stazione, hanno denunciato un 48enne titolare dell’impresa per omessa sorveglianza sanitaria dei dipendenti, mancata consegna dei dispositivi di protezione, omessa formazione dei lavoratori e per non aver redatto il piano operativo di sicurezza. Denunciata anche una 66enne di Castrofilippo, committente dei lavori, per omessa verifica sulla ditta esecutrice dei lavori.

A San Giovanni Gemini, invece, è stato scoperto un cantiere irregolare nel centro del paese. Denunciato l’amministratore dell’impresa, un 42enne di Cammarata. Le contestazioni mosse sono quelle di aver collocato materiale sulle impalcature, mancanza di un ponteggio regolare e mancanza di intavolati scale fisse in costruzione. Anche in questo caso è stata denunciata la committente dei lavori, una trentasettenne.