La parete esterna di un’abitazione di proprietà di un quarantaduenne è stata incendiata da un malvivente incappucciato che ha cosparso di liquido infiammabile un tubo di scarico e appiccato il fuoco. Il fatto è avvenuto in contrada Pidocchio, a Canicattì. La figlia del proprietario di casa, fortunatamente, si è accorta in tempo del rogo ed è intervenuta con mezzi di fortuna riuscendo a domare le fiamme. Le conseguenze dell’azione sarebbero potute essere ben più gravi.

Lanciato l’allarme sul posto sono intervenuti i poliziotti del locale commissariato. Una telecamera di sorveglianza situata nella zona avrebbe ripreso la scena. Al via le indagini per risalire al piromane. Nelle prossime ore potrebbero già arrivare delle risposte. La procura di Agrigento intanto ha aperto un fascicolo d’inchiesta ipotizzando il reato di danneggiamento a seguito di incendio.