Udienza preliminare ieri mattina davanti al Gip del Tribunale di Agrigento, Valerio D’Andria, per il carabiniere Salvatore Rotolo, arrestato il 16 giugno dell’anno scorso con l’accusa di avere ucciso la compagna Antonella Alfano. Il militare, difeso dagli avvocati Alfonso Neri e Salvatore Pennica, ha chiesto e ottenuto di essere giudicato con il rito abbreviato. Il gip ha fissato l’udienza per il prossimo 24 maggio. Nello stesso giorno si terranno la requisitoria del procuratore aggiunto Ignazio Fonzo, e quella del pubblico ministero Giacomo Forte. L’omicidio della giovane commessa è avvenuto il mese di febbraio dello scorso anno. Il corpo completamente carbonizzato di Antonella fu trovato nella sua Fiat 600, sotto un dirupo dell’ex via nuova Favara.