Notizie | Commenti | E-mail / 22:02
                    






Canicattì, furto di energia elettrica: canicattinese condannato a 6 mesi

Scritto da il 31 marzo 2013, alle 09:15 | archiviato in Canicattì, Cronaca. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Allacciando un  filo volante con la rete esterna aveva trovato il sistema di approvvigionarsi di energia elettrica senza sostenerne il relativo costo. Scoperto dai tecnici Enel è stato denunciato all’autorità giudiziaria dalle forze dell’ordine per furto aggravato di energia elettrica e condannato.

G.N., 39 anni di Canicattì, assistito dall’avvocato Giovanni Salvaggio, è stato condannato dal giudice monocratico penale Ermelinda Marfia a 6 mesi di reclusione e 200 euro di multa oltre al pagamento delle spese processuali con il beneficio della sospensione condizionale della pena. Il pubblico ministero di udienza Manola Cellura aveva chiesto per l’imputato la condanna a 6 mesi di reclusione e 300 euro di multa.

Il collegio difensivo rappresentato in aula dagli avvocati Giuseppe Giardina e Giovanni Salvaggio aveva invocato l’assoluzione  perché il fatto non sussiste o per non averlo commesso.

Di parere diverso il giudice Marfia che dopo la camera di consiglio ha concluso per la responsabilità penale dell’imputato infliggendogli 6 mesi di reclusione, 200 euro di multa, pagamento delle spese processuali, pena sospesa. Secondo una stima dell’Enel lo scorso anno in Italia sono state accertati furti di energia elettrica per complessivi 400 milioni di euro, la maggior parte dei quali sembra essere concentrata nel Meridione.

Un fenomeno in aumento anche a causa dello stato di indigenza in cui si trovano numerose famiglie a causa della forte crisi economica attualmente in atto. Per questi motivi le forze dell’ordine, polizia e carabinieri hanno intensificato i controlli sul territorio che nell’ultimo periodo hanno portato a numerose denunce e arresti da parte di gente solita ad allacciarsi alla rete esterna dell’energia elettrica o addirittura abituata a manomettere il contatore con dei sistemi che ne bloccano la registrazione dei consumi.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata