Notizie | Commenti | E-mail / 23:48
                    








Racalmuto, stalking ai danni dei genitori per essere stati esclusi da una presunta eredità

Scritto da il 8 aprile 2019, alle 06:46 | archiviato in Costume e società, Cronaca, Grotte, Racalmuto. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Avrebbero pedinato, minacciato, fotografato e insultato due anziani di Grotte perché “colpevoli” a loro avviso di averli esclusi da una presunta eredità. Il sostituto procuratore della Repubblica Cecilia Bavarelli ha chiesto il rinvio a giudizio nei confronti di un uomo di 45 anni di Racalmuto, figlio della coppia di anziani, e la moglie di 37 anni, la nuora. Per loro l’ipotesi di reato è stalking.

A decidere sul rinvio a giudizio, nell’udienza preliminare del prossimo 20 maggio, sarà il giudice per l’udienza preliminare Luisa Turco.

I due anziani, che potranno costituirsi parte civile nel processo, sono rappresentati dall’avvocato Gianfranco Pilato mentre marito e moglie per cui si chiede il processo hanno nominato quale difensore l’avvocato Annalisa Russello.

La vicenda risale, e si sarebbe protratta fino ai giorni nostri, nel settembre 2016. il 45enne è stato già condannato a 9 mesi di reclusione per lesioni personali ai danni del padre che avrebbe picchiato sempre nel 2016 e sempre nella convinzione che l’anziano genitore lo avesse escluso dall’eredità.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata