Notizie | Commenti | E-mail / 19:30
                    










XIII Meeting Brughiera di Malpensa Trofeo SEA: Italia profeta in patria! Prezioso il contributo di Maurilio Vaccaro

Scritto da il 24 giugno 2019, alle 07:07 | archiviato in Canicattì, Cronaca, Provincia, Sport provincia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

‘Italia del Dressage Paralimpico ha vinto la Coppa delle Nazioninell’arena del Riding Club Casorate Sempione (Varese)in occasione dello CPEDI3*- XIII Meeting Brughiera di Malpensa Trofeo SEA.

Il team guidato da Ferdinando Acerbi e composto da Sara Morganti su Royal Delight, Francesca Salvadè su Oliver-Viz, Maurilio Vaccaro su Al Pacino e Alessio Corradini su Centolire, ha totalizzato 426,677% superando brillantemente Francia (420,256%), Austria (417,790%), Russia (414,309%), Hong Kong (402,493%) e Polonia(400,454%).

Determinanti per l’esito della  Coppa e a dir poco competitive a livello individuale,  Sara Morganti e  Francesca Salvadè: entrambe protagoniste di un tris di vittorie internazionali nei rispettivi gradi, con percentuali che gli hanno consentito di distaccare gli avversari d’Oltreconfine ai fini della classifica a squadre.
Encomiabile  Alessio Corradini che ha messo nero su bianco percentuali in crescita, nei tre giorni di gara, con un cavallo giovane (Centolire, 7 anni) alle prime esperienze di Dressage.
Prezioso il contributo di  Maurilio Vaccaro: a un mese dal difficile passaggio dal Grado 2 al Grado 3, ha saputo rettificare rapidamente il suo rettangolo che richiedeva più figure al trotto.
Una vittoria che trasmette il giusto morale non solo alla Nazionale in vista dei Campionati Europei di Rotterdam (19-25 agosto, ndr) – ha commentato  Ferdinando Acerbi –  ma anche a tutto il movimento esordiente che ha dimostrato grinta sul campo e spirito di squadra fuori dal rettangolo. Sono felice, i nostri ragazzi sono stati formidabili così come i loro personal coach. Adesso siamo carichi e dobbiamo rimanere concentrati, perché a mio parere non sarà una vittoria spot. Questo risultato è il frutto  di un lavoro di preparazione di nuovi binomi e di conferma di quelli consolidati, che sta dando i suoi risultati. Il bacino paralimpico si sta ampliando con nuove leve capaci di entrare significativamente in forza al team Italia“.
Dopo 5 vittorie consecutive nello  CPEDI 3*, a partire dal 2013, il team azzurro ha dovuto cedere il passo, l’anno scorso, alla Francia che aveva interrotto l’incantesimo della vittoria in casa. In questa edizione, l’Italia torna in cima grazie ai suoi gladiatori.


loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata