Notizie | Commenti | E-mail / 06:15
                    








Lampedusa, sindaco Martello: “Verificare rispetto del fermo biologico”

Scritto da il 9 settembre 2019, alle 06:36 | archiviato in lampedusa, Politica. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

“Non solo i pescatori di Lampedusa vedono giornalmente invase le proprie acque territoriali dalla pesca ‘feroce’ posta in essere da numerose imbarcazioni tunisine, algerine, cipriote o di altre nazionalita’, incuranti delle normative italiane e europee, ma per di piu’ in questi giorni di ‘fermo biologico’ necessario per ripristinare l’ambiente marino, sono costretti ad assistere allo sbarco del pescato nel proprio porto da parte di pescherecci provenienti dalle marinerie di Mazara del Vallo e Siracusa”.

Lo dice in una nota Toto’ Martello, sindaco di Lampedusa e Linosa. “Oltretutto – aggiunge – molte di queste imbarcazioni, autorizzate alla sola pesca del gambero, continuano a sbarcare ulteriori specie ittiche a titolo di ‘cattura accidentale’, come ad esempio le triglie, denotando un’attivita’ che va oltre i limiti consentiti. Auspico quindi un intervento urgente da parte delle competenti autorita’ locali e dell’assessore regionale alla Pesca – conclude Martello – per verificare il rispetto del ‘fermo biologico’ anche da parte di pescherecci autorizzati alla sola pesca del gambero”. 

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata