Notizie | Commenti | E-mail / 06:01
                    








Sicilia ultima in Italia per gestione dei rifiuti, differenziata al palo

Scritto da il 1 dicembre 2019, alle 06:24 | archiviato in Ambiente, Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La Sicilia tra le regioni italiane maglia nera nella gestione dei rifiuti. Se serviva una conferma, è arrivata dai dati di Fise Assoambiente. L’ associazione delle imprese del trattamento dei rifiuti e bonifica ha scattato la foto della gestione dei rifiuti in Sicilia, in Campania e nel Lazio.

Tra le criticità elencate la carenza di un’adeguata impiantistica per il riciclo dei rifiuti, l’assenza di valorizzazione energetica per quanto non riciclabile, turismo dei rifiuti verso altre Regioni e affidamento eccessivo allo smaltimento in discarica. L’analisi, basata su dati Ispra e della stessa Assoambiente, è stata presentata a Rimini in occasione di Ecomondo, la fiera della green economy. L’Isola occupa l’ultima posizione di questa impietosa classifica.
Intanto all’Ars si discute il nuovo piano di gestione dei rifiuti che dovrebbe rilanciare un sistema fino ad oggi poco efficiente. La Sicilia, in particolare, detiene il record di discarica e impianti di riciclo e recupero. Secondo l’associazione, la gestione dei rifiuti è condizionata dalla percentuale record di conferimento in discarica (73%). Solo il 22% viene raccolto in modo differenziato, dato più basso a livello nazionale. Anche qui il passaggio negli impianti di trattamento meccanico-biologico è propedeutico, addirittura per il 96% dei quantitativi, al successivo conferimento in discarica. “Il recupero di materia – si legge della nota di Fise Assoambiente – resta un’ipotesi residuale. La voce incenerimento non è presa in considerazione”



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata