Notizie | Commenti | E-mail / 02:58
                    








Licata, si lavora per riaprire la pinacoteca

Scritto da il 15 ottobre 2020, alle 06:58 | archiviato in Arte e cultura, Cronaca, Licata. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

“Per Natale potremmo essere pronti a rendere fruibile la Pinacoteca”.  E’ questo il frutto principale di un incontro, che si è tenuto presso la sede del Parco, tra il Sindaco Giuseppe Galanti, l’assessore comunale ai beni culturali, Violetta Callea, e il direttore del parco Archeologico e Paesaggistico “Valle dei Templi”, Roberto Sciarratta.

“Per coordinare e integrare reciproche azioni volte a migliorare la valorizzazione e la fruizione dell’offerta culturale del territorio licatese – sono le parole dell’ass. Callea , intervenendo anche a nome del Sindaco – La promozione delle attività culturali e la valorizzazione dei beni culturali ed archeologici, storici, paesaggistici, rappresentano per noi un interesse primario se vogliamo rendere, sempre di più,  il nostro territorio un vero attrattore turistico di livello nazionale e internazionale. A tal fine stiamo cercando di migliorare, di concerto con il  Parco Archeologico della Valle dei Templi,  le attività e i servizi culturali, con particolare attenzione alla sfera didattico-ricreativa, anche per accrescere, fin dall’età scolastica, la sensibilità alla tutela del patrimonio e dell’ambiente.  A breve, avvalendoci della normativa in materia, ed in  particolare della legge 241/90 – art. 15 e il codice dei beni culturali, potremo come amministrazioni pubbliche, dare vita ad una convenzione per meglio disciplinare lo svolgimento di attività di interesse comune e cooperare per  definire un modello di gestione associata, in forma strutturale e continuativa con lo scopo di garantire la manutenzione , l’accoglienza, la vigilanza e la valorizzazione dei nostri beni culturali già esistenti, quali il Museo della Badia, Castel Sant’Angelo e area archeologica ellenistica – romana, Stagnone Pontillo, area archeologica di contrada “Madre Chiesa”, Museo del Mare, Museo dello Sbarco, pinacoteca, ed altri, nonché per la creazione di ulteriori percorsi culturali tematici, come ad esempio la “via dell’acqua” che prevederà la valorizzazione e fruizione di diversi siti ipogeici e/o esempi di ingegneria idraulica come lo Stagnone Pontillo, Il Pozzo Gradiglia, i Qanat e la Grangela.   Infine – conclude l’assessore – in considerazione del fatto che nel plesso San Salvatore recentemente sono stati eseguiti ulteriori interventi di areazione dei locali, si prevede che a breve, noi speriamo già entro il periodo natalizio, dopo tanti anni di attesa, potremo inaugurare la Pinacoteca comunale>>.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata