Notizie | Commenti | E-mail / 09:57
                    








Agrigento e la digitalizzazione dei servizi: un’opportunità da non sprecare

Scritto da il 30 dicembre 2020, alle 06:52 | archiviato in Agrigento, Cronaca, Scienze e tecnologie. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La digitalizzazione dei servizi della pubblica amministrazione resta ancora una montagna da scalare per Agrigento. Le recenti classifiche diffuse sulla qualità della vita hanno messo a nudo tutte le difficoltà in questo settore  della Città dei Templi che proprio nella digitalizzazione dei servizi ha ottenuto il non entusiasmante “punteggio zero”.

L’attenzione è tornata alta grazie ad una pagina Facebook (Muggiti dal Toro di Falaride) amministrata da un giovane agrigentino – Alessandro Sardone –  che si è intestato questa battaglia con l’obiettivo di avere una città più “smart” e sempre più vicina alle esigenze del cittadino. L’occasione buona in tal senso è rappresentata dal bando per accedere ai fondi per la digitalizzazione che scade il prossimo 15 gennaio: si tratta di un fondo per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione presente nella manovra e che destina ai comuni 43 milioni di euro. Sardone ha più volte scritto e invitato l’amministrazione comunale ad attivarsi in tal senso anche in considerazione di uno dei punti del programma elettorale da realizzare nei primi cento giorni di governo: “l’avvio del processo di digitalizzazione e rinnovamento strumentale di tutti gli uffici comunali in forma smart”.

Sulla questione è intervenuto anche il deputato nazionale del Movimento Cinque Stelle, Michele Sodano: “C’è un conto alla rovescia del quale Agrigento deve tener conto: sono i giorni che ci separano dal 15 gennaio. È la data di scadenza del bando che dedica, ai Comuni d’Italia, i fondi necessari per ottemperare alle direttive definite dal “Decreto Semplificazione e Innovazione Digitale”. Entro il 28 febbraio, la nostra PA dovrà implementare il Sistema Pubblico per l’identità digitale(Spid) e la Carta d’Identità Elettronica(CIE) come unici strumenti per accedere ai servizi online integrati alla piattaforma pagoPA. Ringrazio profondamente l’amico Alessandro Sardone per aver ricordato all’amministrazione, guidata dal Sindaco Francesco Miccichè, questo importante appuntamento, peraltro in linea con il programma elettorale da attuare entro i primi cento giorni di governo della città. La Deputazione Nazionale è pronta ad assistere e supportare l’intera giunta di Agrigento: occorre portare a casa questo immancabile traguardo per nostra città, fondamentale per aumentare la qualità della vita di ogni agrigentino.”

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata