Notizie | Commenti | E-mail / 11:32
                    








Sospeso mercato a Favara, gli operatori mercatali verso sit-in di protesta

Scritto da il 8 aprile 2021, alle 07:14 | archiviato in Cronaca, Favara. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Favara da giorni ormai gli operatori ecologici hanno incrociato le braccia e protestano per il mancato pagamento di quattro mensilità. La città è completamente invasa dai rifiuti, ma i netturbini, scusandosi del disagio creato alla popolazione, dichiarano che non torneranno a lavoro se prima non ricevono lo stipendio.

Ma non è l’unica protesta; a causa della sospensione del mercato settimanale del venerdì, gli operatori mercatali hanno indetto per venerdì 9 aprile un sit in in via Ambrosini (zona mercato) dalle 8 alle 12.

” La decisione dell’Amministrazione di sospendere il mercato, per arginare meglio l’andamento epidemiologico di una comunità che è a rischio zona rossa, sembra essere un provvedimento dettato dal buon senso. Indire delle manifestazioni di protesta senza nemmeno provare a dialogare, a cercare il confronto con l’amministrazione, per comprendere quali siano stati i problemi, le intenzioni e quali invece le soluzioni sembra più una volontà politica di qualche sindacato volto solo a creare scompiglio”, dichiara l’Assessore alle Attività Produttive, Leonardo Caramazza. “Il dialogo e il confronto tra sindacati, operatori mercatali e amministrazione è stato sempre ottimo e motivo di grandi vittorie civili, in forza alla legalità e al quieto vivere. Pertanto, proseguel’assessore Caramazza, si invitano i sindacati ad evitare manifestazioni di proteste, che creano assembramenti e disagi ulteriori alla città, prima di aver cercato e ottenuto il confronto, il dialogo e le soluzioni comuni. Nessuno ha negato queste possibilità e nessuno ha chiuso le porte ad una ripresa del mercato che sia confortata dai dati e dalla situazione socio-sanitaria che stiamo attraversando.
E’ nelle prerogative di ogni sindacato chiedere un tavolo di confronto all’Amministrazione (richiesta mai pervenuta né per vie formali né informali) per comprendere la situazione reale e pervenire più velocemente ad una soluzione ottimale. Sarebbe preferibile attivare uno spazio di confronto prima delle manifestazioni di protesta e degli assembramenti”
, ha concluso Caramazza.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata