Notizie | Commenti | E-mail / 11:29
                    








Covid19 e ricoveri, la Sicilia vicina alla soglia critica del 15 per cento

Scritto da il 11 agosto 2021, alle 07:24 | archiviato in Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery, Salute. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Resta al 5%, a livello nazionale, il tasso di occupazione dei posti letto da parte di pazienti Covid-19 nei reparti di area non critica degli ospedali.
Ma sono 7 le regioni che vedono un aumento dell’1%: Abruzzo (arriva al 4%), Campania (al 7%), Emilia Romagna (al 5%), Lazio (al 7%), Molise (al 2%), Puglia (al 4%) e Sicilia, che arriva al 14% subito sotto la soglia del 15%, indicata come uno dei parametri per il cambio di colore delle regioni. Mentre il Veneto vede un calo dell’1%. E’ quanto emerge dal monitoraggio giornaliero dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas) relativo al 9 agosto.

Maggiore ospedalizzazione nelle regioni del Centro sud
In generale è nelle regioni del centro Sud che si vede ancora un maggior peso del Covid-19 in area medica. La Sicilia, infatti, è seguita da Calabria (11%), Basilicata, Campania, Lazio e Sardegna (al 7%).
L’occupazione dei posti letto
Questa, nel dettaglio l’occupazione dei posti letto nei reparti di malattie infettive, medicina interna e pneumologia da parte di pazienti Covid, rispetto al totale di quelli disponibili: Abruzzo (+1, arriva a 4%), Basilicata (+1%, arriva al 7%), Calabria (+1% arriva all’11%), Campania (+1%, arriva al 7%),), Emilia Romagna (+1%, arriva al 5%), Friuli Venezia Giulia (2%), Lazio (+1% arriva a 7%%), Liguria (3%), Lombardia (4%), Marche (5%), Molise (+1%, arriva al 2%), Bolzano (2%), Trento (3%), Piemonte (2%), Puglia (+1%, arriva al 3%), Sardegna (7%),
Sicilia (13%), Toscana (5%), Umbria (4%), Valle d’Aosta (4%) e Veneto (-2, torna al 2%).
La Sicilia si avvicina dunque alla zona gialla, che scatterà, assai probabilmente dopo Ferragosto.
Come se non bastasse, e nonostante i numerosi e ripetuti open days vaccinali, che proseguono sino al 24 agosto, la Sicilia è l’ultima regione italiana per copertura vaccinale anti Covid in quasi tutte le fasce d’età.
L’ultimo report settimanale sui vaccini del commissario straordinario nazionale, i cui dati vengono riportati dall’edizione odierna di Repubblica, dipinge una situazione a tinte assai fosche.
Sono 72.076 le persone over 80 che non hanno ricevuto nemmeno una dose di vaccino, cioè il 21,2% della popolazione.
La Sicilia è ultima anche nella fascia d’età 70-79 anni, con 93.919 non vaccinati, il 19,71% della popolazione.
Triste e negativo primato anche per la fascia 60-69 anni: 153.061 le persone in attesa della prima dose, cioè il 24,25% della popolazione.

I decessi per Covid
Ma non è finita qui, purtroppo. Su 152 decessi per Covid nell’ultima settimana in Italia, 39 sono pazienti siciliani. Più di uno su quattro.
E i decessi non riguardano solo anziani con patologie pregresse.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata