Notizie | Commenti | E-mail / 05:53
                    








Stato di crisi nei comuni agrigentini per il maltempo. Pullara: il Governo ha accolto le nostre sollecitazioni

Scritto da il 27 novembre 2021, alle 07:01 | archiviato in Agrigento, Politica. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Come avevamo detto nei giorni scorsi la nuova e violenta ondata di maltempo con trombe d’aria che si è abbattuta tra l’8 e il 17 novembre sulla Sicilia ha determinato ulteriori notevoli danni al patrimonio pubblico e privato di tutte le province, con interruzione di viabilità e pubblici servizi, allagamenti, cedimenti di opere di protezione di moli e porti, isolamento di frazioni, evacuazione di numerose famiglie. Una situazione grave che accomuna tutta la Sicilia e per la quale grazie ai nostri solleciti il governo Musumeci ha capito che non si potevano fare eccezioni, estendendo come da nostro specifico invito a numerosi Comuni lo stato di crisi ed emergenza regionale e la richiesta dello stato di calamità nazionale già deliberati il 27 ottobre.

Agrigento fortemente colpita con pioggia torrenziale che ha provocato ingenti danni ad abitazioni e veicoli, oltre a mettere a repentaglio cittadini, beni pubblici e privati, non poteva rimanere fuori da questo provvedimento, per questo motivo siamo soddisfatti del fatto che in provincia, oltre alla città capoluogo, rientreranno nello stato di crisi i comuni di Alessandria della Rocca, Bivona, Burgio, Camastra, Cammarata, Canicattì, Cattolica Eraclea, Cianciana, Grotte, Licata, Menfi, Montevago, Naro, Palma di Montechiaro, Porto Empedocle, Realmonte, Ribera, Sambuca di Sicilia, Santo Stefano Quisquina, Sant’Angelo Muxaro, San Biagio Platani, San Giovanni Gemini, Sciacca e Siculiana.

Lo afferma il deputato della Lega Carmelo Pullara, presidente Commissione speciale di indagine e di studio per il monitoraggio dell’attuazione delle leggi.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario





CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617
Direttore Cesare Sciabarra'
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata