Mentre il premier Monti mette in atto la spending review cercando denari e facendo tagli colpendo le classi più deboli, eludendo sistematicamente i tagli della politica, attraverso l’eliminazione dei privilegi, la drastica riduzione dei parlamentari, il taglio dei vitalizi da subito, la totale eliminazione delle provincie che sono enti inutili,l’accorpamento dei comuni sotto i 3000 abitanti, ecc.ecc. Questa amministrazione, questo  sindaco continua a mantenere in vita dirigenti super pagati con i soldi dei poveri contribuenti aumentando addizionale IRPEF, rivalutando i cespiti gravati da IMU, aumentando i costi della tarsu e istaurando un regime di terrore sulle soste vietate e senza disco orario. Sembra che la spending review qui da noi sia una cosa astratta e per coprire i costi pesanti questo sindaco anzichè pensare a tagli delle spese, aumenta le tasse. La cosa più inaccettabile è che il gettito cosi determitato non è destinato al miglioremento dei servizi o alla istituzione  di quelli mancanti al contrio i soldi sono utilizzati per coprire i buchi di bilancio per garantire una inopportuna vita di agio a cinque o sei  persone, mentre tanti comuni mortali, i più fortunati, sono costretti a campare una famiglia di 4 o 5 persone con 15.000 euro l’anno e non solo, devono sopportare anche i costi aggiuntivi e pesantissimi che tutti conosciamo. A questo bisogna aggiungere che tanta gente il lavoro non ce l’ha ed è costratta a vivere di espedienti e farcela con pochissimi migliai di euro l’anno. Quento popolo di Canicattì ormai è sull’orlo del collasso, con una crisi occupazionale impressionante e deve sopportare dei costi eccessivi perchè anche qui, come a Roma, si devono tenere in piedi certi privilegi che oggi non possono e non devono più esistere. Eddire che questo sindaco è la risultante di un elettorato che rappresenta la classe piu debole del tessuto sociale, i proletari che si erano illusi che in Corbo avrebbero trovato uno di loro. Invece cosi non è mai stato poichè oltre a ritoccare giudiziosamente le tasse, sta ignorando tutta una serie di istanze sociali che arrivano proprio dai suoi elettori che lo hanno votato per ben due volte ed ora questo sindaco volta loro le spalle. L’analisi dettagliata delle inadempienze è un’atro capitolo e se  servirà, potrò fornirne una dettaglita lista, ma di questo penso che tutti ne siano consapevoli e farei solo retorica.

S.C.