“Un importante riconoscimento per il nostro territorio che ci soddisfa e potrebbe aprire importanti prospettive per il futuro del turismo in provincia”. Questo il commento del Presidente della Provincia Regionale di Agrigento, Eugenio D’Orsi, e dell’Assessore al Territorio e Ambiente, Francescochristian Schembri, sull’inserimento della struttura “Pigna d’Oro Country Hotel” di Santo Stefano Quisquina nell’ambito delle iniziative dell’Agenzia Regionale per la protezione dell’ambiente, relative all’acquisizione del marchio europeo ECOLABEL UE.

Il riconoscimento, ottenuto grazie alla collaborazione con “Promuovi Italia” e al coinvolgimento di esperti tirocinanti che hanno affiancato, a titolo gratuito, le imprese richiedenti, è stato rilasciato dal Comitato italiano per l’ECOLABEL e l’ECOAUDIT, che si avvale del supporto tecnico dell’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale).

“Si tratta di un fondamentale passo in avanti – afferma l’Assessore al Territorio e Ambiente Francescochristian Schembri – per le strutture ricettive della nostra provincia che, ancora una volta, si fregiano del marchio europeo ECOLABEL. Un ulteriore riconoscimento in termini di qualità ad elevata sostenibilità ambientale, a cui si rivolgono tutti coloro che ricercano, per trascorrere le proprie vacanze, strutture di eccellenza ambientale, indipendentemente dal Paese estero da cui provengano. E’ chiaro che solo proseguendo su questa strada potremo puntare su un nuovo tipo di turismo, meno invadente, più pulito, rispettoso delle tradizioni e delle produzioni locali”.

Soddisfazione esprime anche il Presidente della Provincia Regionale, Eugenio D’Orsi: “La presenza di strutture turistiche agrigentine tra quelle che hanno ottenuto tale marchio di qualità rientra in una importante strategia di qualificazione e valorizzazione del patrimonio ricettivo della nostra provincia, anche e soprattutto in un periodo caratterizzato da una forte crisi economica”.