Notizie | Commenti | E-mail / 04:52
                    






Sicilia, la DIA confisca beni per oltre un milione di euro a Riesi

Scritto da il 30 giugno 2014, alle 06:57 | archiviato in Caltanissetta, Cronaca, cronaca sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

direzione-investigativa-antimafia-dia_3638661La Dia di Caltanissetta ha confiscato beni per 1.1 milioni di euro riconducibili a Francesco “Ciccio” Annaloro, 64 anni, personaggio “storico” di Cosa nostra nissena ed in particolare di Riesi, che sta scontando la pena dell’ergastolo – derivante dal cumulo delle pene di complessivi sette ergastoli – per i reati di strage, omicidio ed associazione mafiosa. Francesco “Ciccio” e’ il figlio del defunto boss Luigi e la sua storia criminale e’ strettamente collegata a quella della famiglia del piu’ noto boss Giuseppe Di Cristina detto “La Tigre”.

Quando quest’ultimo venne ucciso, Francesco Annaloro scalo’ i vertici della cosca fino a rivestirne ruoli apicali. Annaloro risulta uno dei principali protagonisti della guerra di mafia che ha segnato il territorio di Riesi negli anni 90, per quei fatti delittuosi, infatti, e’ stato condannato definitivamente quale autore di sette omicidi commessi tra il 1987 e il 1992. Le complesse attivita’ della Dia hanno consentito di evidenziare una vistosa sproporzione tra i beni immobili e le capacita’ reddituali dell’indagato.

Inoltre, e’ stato accertato che il patrimonio immobiliare oggetto della confisca, sarebbe stato acquisito da Annaloro durante il periodo in cui era attivamente inserito nell’organizzazione mafiosa. Il provvedimento di confisca riguarda cinque terreni nel Comune di Riesi; quattro fabbricati ubicati sempre a Riesi; un fabbricato a Butera; due rapporti bancari e postali.

SiciliaInformazioni



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata