Notizie | Commenti | E-mail / 07:46
                    






Porto Empdocle, il Sindaco sui migranti: “Siamo alla disperazione, chiudiamo i porti”

Scritto da il 30 giugno 2017, alle 06:30 | archiviato in Politica, Porto Empedocle. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

“Siamo alla disperazione, non riusciamo a fare nulla e allora proponiamo di chiudere i porti”. Così Ida Carmina, sindaco di Porto Empedocle, paese dell’agrigentino in prima linea nell’accoglienza dei migranti, commenta all’Adnkronos, l’ipotesi avanzata dal premier Gentiloni di chiudere i porti italiani alle navi delle Ong battenti bandiera straniera. Una proposta che, secondo la prima cittadina Cinquestelle, “è più una provocazione all’Europa affinché finalmente si occupi di un’emergenza che fino adesso ha scaricato sulle spalle dell’Italia”. Per troppi anni, prosegue Carmina, “i governi hanno tenuto una posizione dubbia sulla questione migranti e oggi si cerca di correre ai ripari”. Eppure “quando i governi si muovono sono in grado di ottenere quello che vogliono: durante il G7 in Sicilia non è sbarcato un solo migrante”. Il sindaco di Porto Empedocle, dove appena ieri sono arrivati 167 migranti, non è neanche convinta della fattibilità della proposta di chiudere i porti. “Comunque sia – dice – se una nave, faccio un esempio, norvegese salva queste persone nel Mediterraneo non vedo perché non se ne possa occupare la Norvegia e non sempre e solo l’Italia solo perché è il Paese più vicino”. Il problema comunque, secondo Carmina, “rimane non fare partire queste persone dai loro paesi e non farle arrivare in queste condizioni. Nessuno affronta un viaggio di questo tipo se non che per necessità”. Un appello al lavoro del ministro degli Esteri. “Servono soluzioni politiche con gli altri Paesi e aiuti in loco a queste popolazioni”.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata