Notizie | Commenti | E-mail / 14:35
                    






Canicattì, polemiche su Facebook con eco su Ansa: assessore, pecore e commenti

Scritto da il 17 novembre 2018, alle 07:02 | archiviato in Canicattì, Costume e società, Cronaca, IN EVIDENZA, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

A seguito dell’intervento su Facebook di un assessore che replicava al nostro direttore Cesare Sciabarrà per le video denunce fatte in live sul social,  l’Ansa ne da eco, di seguito l’articolo:

“C’è chi parla e tante pecore che commentano”: così l’assessore alla Cultura del Comune di Canicattì risponde su Facebook alle critiche nei confronti del’amministrazione. La frase di Katia Farrauto, insegnante di filosofia in un liceo locale, ha innescato polemiche e i cittadini del paese dell’Agrigentino si sono sentiti “gravemente offesi” dal post e hanno chiesto al sindaco Ettore Ventura, eletto nelle fila del Pd e con il supporto di liste civiche, di revocare il mandato alla componente della sua giunta.”Un’uscita di nessun peso politico ma relegato a quello che sono diventati i social, dove anche una semplice affermazione può creare il caso e questo ne è la riprova”, ribatte il primo cittadino. Ad uno dei tanti post che criticavano l’amministrazione locale, Farrauto ha risposto in un misto di italiano e di dialetto: “Sto pensando che in questo momento c’è una vucca aperta e tanti pecuri ca commentanu”. Una frase che ha fatto chiedere “le dimissioni dell’assessore comunale”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata