Notizie | Commenti | E-mail / 18:26
                    








Favara, l’associazione Konsumer chiede apertura della villa “Stefano Pompeo”

Scritto da il 11 maggio 2019, alle 06:30 | archiviato in Favara, Politica. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

“Facciamo pubblicamente nostra la richiesta effettuata da Giuseppe Piscopo, insegnante della scuola Falcone-Borsellino ed ex-Assessore comunale di Favara, per la riapertura della Villa Stefano Pompeo, alla quale anche noi avevamo pensato, ma non avevamo effettuato per evitare che la richiesta potesse diventare un attacco strumentalmente politico, da parte di altri, all’amministrazione comunale in danno della festa della LEGALITÀ”.

Lo afferma l’avvocato Giuseppe Di Miceli, coordinatore Konsumer Agrigento che aggiunge: “Per noi, oggi la mancata riapertura alla fruibilità della collettività da oltre un anno della villa Stefano Pompeo, temporaneamente chiusa dall’amministrazione comunale per un ammodernamento ad oggi non ancora concluso, rappresenta una disaffezione da parte dei cittadini alle Istituzioni”

“Per tal motivo – afferma l’avv. Di Miceli – sosteniamo la richiesta del ins. Piscopo e aderiamo sin da subito all’iniziativa di apporre una tabella con la scritta “Quasi 2. CHIUSA. CHI SONO I COLPEVOLI?, nella villa indiscorso, se la Sindaca Anna Alba non dovesse mantenere l’impegno preso ieri mattina all’evento organizzato dall’UNITRE in seno alla festa della Legalità”.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata