Notizie | Commenti | E-mail / 07:01
                    








Nascono le Aerolinee siciliane, l’unico vettore aereo senza aeromobili

Scritto da il 14 febbraio 2020, alle 06:02 | archiviato in Politica, politica sicilia, Viaggi e Turismo. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Dopo la deficitaria esperienza di Air Sicilia, compagnia aerea che durò poco e male,dopo il fallimento di WindJet che lasciò tutti a terra per fallimento, i disagi nei collegamenti e la beffa delle tratte sociali stabilite dal governo inducono a dar vita ad una nuova compagna aerea sicula ma la costituzione stessa sembra una favola (o forse una bella speranza,un sogno proibito)

Sembra perchè oggi viene firmato un atto che da vita alla società Aerolinee Siciliane. La nascita viene sancita a Caltagirone, all’Istituto di Sociologia Luigi Sturzo e già la scelta dei luogo suona come una beffa ma viene indicata come scelta altamente simbolica.
Ma perchè tutto sembra una favola? In primo luogo nasce come Società per Azioni ma non ha patrimonio e non ha neanche una governance.

Prima di entrare nel dettaglio è bene guardare al progetto. L’idea è quella di porre la società sul mercato, raccogliere i risparmi dei siciliani che vogliono investire in azioni e con questi costituire il capitale di base al quale aggiungere gli affidamenti bancari (eventuali) per giungere all’acquisto o all’affitto (si all’affitto) degli aeromobili per poter coprire le tratte.
Insomma nasce una compagnia aerea senza aerei, senza rotte e senza neanche soldi.

Da un punto di vista tecnico societario Aerolinee Siciliane SpA è una società a gestione duale come non se ne vedono tante. Di fatto un Comitato di Sorveglianza nomina un Comitato di Gestione che poi sarà controllato dal nominante.
L’idea nasce nel bel mezzo delle critiche e delle polemiche legate al caro voli nello scorso dicembre. Il 14 gennaio è partito il percorso costitutivo e adesso si passa agli atti e sembrerebbe che  ai centocinquanta soci fondatori stiano per unirsi cinquecento sottoscrittori.

Il piano economico prevede di acquisire 12 aeromobili entro cinque anni. Considerando che il costo di un Airbus va, a seconda del modello, dai 75 ai 115 milioni di euro ciascuno si parla di un investimento che in 5 anni supererebbe il miliardo di euro ma nel piano economico l’investimento è valutato in 300 milioni di euro che comunque, allo stato, significherebbe un esborso superiore al mezzo milione di euro per ogni investitore attuale a fronte di dividendi del 3% ovvero analoghi a qualsiasi fondo di rischio proposto da qualsiasi banca ad un risparmiatore facoltoso

Perchè tutto questo diventi realtà gli investitori devono crescere quindi non resta che augurare buona fortuna a chi ha lanciato questa iniziativa e augurarsi sorti diverse da quelle delle grandi iniziative cui la Sicilia ha assistito nel settore aereo, della telefonia e così via.

A proposito, l’ultimo ad aver parlato di una compagnia aerea siciliana fu il presidente della Regione Rosario Crocetta che voleva trasformare l’Ast, quella degli autobus per intenderci, in compagnia di volo. In realtà dentro la controllata regionale Ast c’è un piccolo ramo d’azienda che è un piccolo fiore all’occhiello, ovvero Ast Aeroservizi, che però si occupa degli aeroporti di Lampedusa e Pantelleria, null’altro.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata