Notizie | Commenti | E-mail / 08:57
                    








Guidava ubriaco e con la patente scaduta, arrestato l’investitore della tragedia di Canicattì

Scritto da il 2 agosto 2020, alle 07:18 | archiviato in Canicattì, Cronaca, Delia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

E’ stato posto in stato di fermo per omicidio stradale l’uomo di 45 anni che ha investito e ucciso all’alba di ieri un bracciante agricolo di 64 anni, Filippo Fantauzzi, di Delia (Cl) rimasto vittima di scontro avvenuto in contrada Giacchetto, a Canicattì (Ag).

L’uomo, alle prime luci di questa mattina, percorrendo a bordo del proprio veicolo ad elevata velocità la SS123 tra Canicattì e Licata, ha tamponato l’ utilitaria di un 64enne. Nel tremendo impatto, sostengono gli investigatori, l’auto del malcapitato è stata scaraventata fuori dalla carreggiata, finendo contro il muro di un’azienda agricola.
II Carabinieri hanno immediatamente eseguito minuziosamente i primi accertamenti. Dopo i rilievi stradali, sono andati in ospedale e completato le indagini: il 45enne ferito, alla guida dell’autovettura nonostante la patente scaduta, è risultato positivo all’assunzione di alcol con valore superiore a 2,5 e positivo anche all’assunzione di cocaina. Chiarito ogni aspetto della vicenda, i militari, di concerto con l’Autorità Giudiziaria, hanno arrestato l’uomo, ritenuto responsabile di omicidio stradale. Il fermato, in attesa dell’udienza di convalida, è stato condotto presso il carcere di Agrigento



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata