Notizie | Commenti | E-mail / 10:28
                    










Covid contagi in risalita e in Sicilia si teme il ritorno al giallo

Scritto da il 15 luglio 2021, alle 07:09 | archiviato in Cronaca, cronaca sicilia, Salute. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

La vittoria degli Europei 2020 ha sicuramente portato un momento di gioia nel paese, ed era quello di cui avevamo bisogno dopo il difficile periodo passato. Gli assembramenti nelle varie piazze di Italia per le celebrazioni, potrebbero avere però conseguenze negative.

In questi giorni infatti, in seguito alla variante Delta, il numero dei contagi si è alzato rispetto alla media delle scorse settimane e il fatto di essersi ritrovati in luoghi affollati, seppur all’aperto, potrebbe non aver giovato alla situazione.

Come ha dichiarato Sergio Abrignani, immunologo membro del Comitato tecnico scientifico, durante la trasmissione ‘Agorà estate’, su Rai 3, dovremmo aspettare 4 o 5 giorni affinché si potranno capire i veri effetti che questa serata di festa ha realmente avuto in merito all’epidemia. La speranza è quella che non si registri un picco come temuto e che, esattamente come era già successo per la vittoria scudetto dell’Inter e della Juve in Coppa Italia, la curva di contagi non cresca.

Da segnalare però che allora non era ancora scoppiata la variante Delta e soprattutto, erano momenti limitati ai tifosi di quelle squadre. Quindi decisamente meno persone rispetto ad ora che ha coinvolto tutto l’intero paese. Come aveva già invitato il dott. Santo Pitruzzella, in un articolo di Canicattiweb, ci si dovrebbe comunque continuamente tutelare, nonostante l’obbligo della mascherina all’aperto non ci sia più e mantenere le distanze in qualsiasi luogo ci trovi.

Dalle immagini viste e fotografate nelle varie piazze di Italia, le mascherine erano spesso abbassate o del tutto assenti, e le distanze non sono state rispettate, anzi. Questa paura arriva poi in giorni in cui il Presidente francese Emmanuel Macron, ha di nuovo alzato il livello di allerta, con delle misure restrittive: da agosto in tutta Francia, obbligo di green pass per andare in bar, ristoranti, luoghi di svago e sui mezzi pubblici.

Discorso che ha avuto anche il suo effetto nel nostro paese, visto che Francesco Figliuolo, commissario Emergenza Covid, ha appoggiato la scelta francese. Ha inoltre precisato che l’Italia è attrezzata ad ogni evenienza, avendo ordinato un numero elevato di vaccini, tanto da poter fare un richiamo anche di una terza dose a tutta la popolazione.

Nell’intervista a Tg2 Post, Figliuolo ha dichiarato: “Quella di utilizzare il green pass per vari tipi di eventi, così come in Francia, potrebbe essere una soluzione per una spinta. Poi per chi non l’avrà c’è anche il tampone, bisogna comunque rispettare la Costituzione.”

Nelle ultime 24 ore il tasso di positività è salito oltre l’1%, in crescita rispetto ai giorni precedenti dove è sempre stato intorno allo 0,6% e allo 0,8%. È intervenuto anche il presidente della Regione Marche Francesco Acquaroli, che si è espresso anche in merito alle Marche e ad altre 3 regioni che potrebbero rischiare di tornare in zona gialla. Una di queste sarebbe proprio la Sicilia.

“Marche insieme all’Abruzzo, alla Sicilia e alla Campania sono sotto osservazione? Ho fatto fare uno studio: la media nazionale sull’incidenza è di circa 13 su 100mila, noi abbiamo poco sopra i 15 su 100mila” ha detto Acquaroli “Significa che abbiamo una media che incide di pochissimi elementi ma con un numero di tamponi importantissimo per i controlli sui focolai…” Molti Presidenti di regione, tra cui la Sicilia, stanno facendo pressione affinché ci sia una maggiore considerazione del numero dei ricoveri in rapporto alla disponibilità. In Sicilia, infatti si è registrato un aumento di contagiati come nel resto di Italia, con un +150 nelle ultime 24 ore.

Il rischio che si prendano misure cautelari come quelle francesi con l’obbligo di green pass ovunque, c’è. Da capire come questo influenzerà l’economia del paese e in particolare quella sicula. Gianfranco Micciché, presidente dell’Assemblea regionale siciliana, ha proprio ribadito che la Sicilia non deve far fronte solo all’emergenza Covid ma anche alla “nuova povertà”, intesa come tutte le famiglia che non ce la fanno ad arrivare più a fine mese.

Ricordiamo infatti, che nell’ultimo anno di pandemia, solo le aziende che hanno trasferito in digitale il proprio business, sono riuscite a far fronte alla crisi. In particolare, tutte le piattaforme che offrono un servizio di intrattenimento online come le pay-per-view (Netflix, Disney Plus, Amazon Prime…) e i casinò online. Siti come VegasSlotsOnline, sono stati forme di svago che hanno permesso alle persone di divertirsi in tutta sicurezza dalle proprie case. Offrono una vasta scelta di slot tra cui poter scegliere e giocare tutelati (sono siti in possesso della licenza ADM) sia con soldi reali che con versioni demo, senza dover fare alcun tipo di versamento.

La speranza di tutti è che non vengano più prese misure così restrittive, così da dare un minimo di respiro non solo alla libertà personale ma anche a tutta l’economia.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata