Infanzia negata è il tema della nuova edizione dello Sciacca Film Fest, la rassegna cinematografica che si svolgerà nei locali della Multisala Badia Grande dal 30 Novembre al 3 dicembre 2023 e che quest’anno festeggia la sua 15esima edizione.

Il festival riproporrà le tre sezioni che in questi anni lo hanno caratterizzato, ovvero le sezioni dedicate a Film, Cortometraggi e Documentari fra i quali spiccano quelli dedicati ai grandi musicisti italiani, fra cui l’indimenticato Giorgio Gaber.

Spazio anche agli artisti siciliani. Nel corso della manifestazione sarà proiettato “Le sacre spine di Sciacca”, un documentario tratto dal libro del saccense Vincenzo Mandracchia che ripercorre la storia di due Sacre Spine della Corona che cinse il capo al Cristo nel suo calvario e che si trovano custodite nella chiesa di San Michele Arcangelo, sita nell’omonimo e popolare quartiere e “Ask the Sand” ultimo lavoro di Vittorio Bongiorno girato in Arizona.

Anche quest’anno, principali protagonisti del Festival saranno i ragazzi. La stipula di un protocollo d’intesa fra il festival e la scuola media Inveges di Sciacca iniziato già nella scorsa edizione, permetterà ad ottanta studenti di formare una giuria, visionare quattro film e decretare il giudizio finale.

Nel corso delle quattro giornate del Festival ci sarà anche una sezione dedicata alla letteratura con la presentazione di libri e ospiti come Roberto Alajmo e Paola Caridi. Il prossimo 28 Novembre sarà convocata una conferenza stampa.