Riceviamo e pubblichiamo integralmente la nota dell’imprenditore Salvatore Bella sul Campobello calcio:

Devo purtroppo ribattere a quanto dichiarato ieri dai consiglieri Sferrazza e Picone: io non ho mosso nessuna accusa nei loro confronti, che ritengo completamente estranei alla vicenda se non per la parentesi positiva del riconoscimento, da parte di tutti i consiglieri comunali, di ulteriori contributi a favore delle società sportive di Campobello, ma continuo a ribadire che l’amministrazione comunale, non ha tenuto in nessuna considerazione la mia proposta, fatta pubblicamente sui media per mezzo dei quali mi rendevo disponibile ad analizzare la situazione debitoria della vecchia dirigenza, la programmazione della società e in quali termini il comune intendeva partecipare.

Quindi l’unica cosa che non condivido di Sferrazza e Picone sta nelle loro affermazioni che nessun imprenditore si è fatto avanti e che l’amministrazione comunale ha fatto tutto quanto era possibile per salvare il Campobello Calcio: ancora una volta dico che ciò non corrisponde al vero.

Salvatore Bella