Notizie | Commenti | E-mail / 20:12
                    








Massaggi, sesso e telecamere nascoste: sequestrato un centro benessere gestito da un cinese

Scritto da il 28 febbraio 2018, alle 06:08 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

 la polizia di Catania ha sequestrato un centro massaggi gestito dal cinese C.Z., per il reato di favoreggiamento della prostituzione. E’ emerso, infatti, che previo pagamento da 30 euro per 30 minuti a 70 euro per 60 minuti con massaggio Thailandese più bagno in vasca, al cliente veniva garantito un massaggio con prestazione sessuale finale.

Diversi clienti, tra cui professionisti e dipendenti pubblici, dopo essere stati fermati all’uscita del centro massaggi, hanno ammesso di aver fruito di questo tipo di massaggi attraverso un appuntamento preso tramite internet su siti di settore.

La massaggiatrice, tale W.J., ha opposto resistenza provando anche a scappare. Nella struttura sono state trovate, nascoste e all’insaputa dei clienti, diverse telecamere collegate a un Dvr. Inoltre, la dipendente cinese di 37 anni, priva di un contratto di lavoro, dormiva all’interno del negozio, in un ammezzato di circa 1 metro e mezzo in pessime condizioni.

Il titolare del centro massaggi è stato deferito all’autorità giudiziaria per il reato di favoreggiamento della prostituzione e per altri reati in materia di violazione dei diritti del lavoratore e sicurezza sui luoghi di lavoro.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata