Notizie | Commenti | E-mail / 22:14
                    




Esplosione a Parigi, ferita siciliana: “In Francia per mettermi in gioco”

Scritto da il 12 gennaio 2019, alle 21:56 | archiviato in Costume e società, Cronaca, cronaca sicilia, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

E’ una giovane di Trapani, Angela Grignano, l’italiana rimasta ferita nell’esplosione di questa mattina a Parigi. La ragazza lavora come cameriera nel vicino hotel Ibis. I familiari sono stati contattati dalle autorità consolari di Parigi che si sono messe a disposizione dei parenti e delle persone coinvolte nell’esplosione.

La ragazza si trovava proprio accanto alla panetteria saltata in aria in rue de Trevise, vicino all’Opera, per una fuga di gas. Due pompieri e una cittadina spagnola sono morti, 37 i feriti, tra i quali 4 italiani. L’esplosione ha fatto piombare Parigi nella paura per l’ipotesi di un atto terroristico.

“I medici mi dicono che Angela sta meglio ma è ancora in sala operatoria”, racconta il padre Vincenzo Grignano. La ragazza quale qualche giorno fa aveva scritto su Facebook: “Parigi, un’avventura sulla quale mi sono buttata a capofitto senza pensare, mia dimora ormai da un mese e mezzo nella quale ripongo grande fiducia e speranza. Alla quale sto donando tutta me stessa per mettermi in gioco e vedere cosa è disposta regalarmi dopo tanti sacrifici”.

Dopo gli studi universitari Angela aveva scelto di trasferirsi nella capitale francese per due ragioni: non pesare economicamente sulla famiglia (il padre è un idraulico-elettricista, la madre una casalinga) e cercare di sfondare nel campo dell’arte. Per ben dieci anni, fino al compimento della maggiore età, Angela ha frequentato a Xitta una scuola di danza, la “Crisalide”.

Il fratello, Giuseppe Grigano, è un sacerdote. Tanti i messaggi di vicinanza su Fb: “Dai amica mia, tu sei forte rialzati! Chi ti ama sta pregando per te, dio è con te”. “Forza Guerriera…. TVB”. “Forza Angela sei forte! Ce la puoi fare!”.

“Mi sento mancare… Leggevo di quanto eri felice di questa tua nuova esperienza a Parigi, la laurea, il lavoro… e per me sei sempre la bimba che faceva le linguacce allo specchio della scuola di danza… Viviamo in un mondo di merda dove poche sono le persone come te che lo rendono migliore… forza Angela mia! Andrà tutto bene”, scrive Francesca Marino.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata