Notizie | Commenti | E-mail / 07:39
                    






Favara, dimissioni Alba dal direttivo Ati, Valenti: “impreviste e immotivate”

Scritto da il 25 aprile 2019, alle 07:02 | archiviato in Agrigento, Favara, Politica. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

di Irene Milisenda e Toni Fisco

Dopo le dimissioni della Sindaca di Favara Anna Alba dal direttivo Ati, dichiarando che “nessuna posizione è stata intrapresa da parte di questo Consiglio direttivo, nonostante più volte sia stato espresso il disappunto per i ritardi e il modus operandi del predetto organo esecutivo”; nella giornata di oggi è intervenuta la presidente dell’Ati Francesca Valenti.

“Dimissioni impreviste, imprevedibili e immotivate, ha dichiarato Valenti.Immotivate perchè Alba non ha mai dimostrato nessun disappunto su nessuna decisione, perchè, sono state sempre prese all’unanimità in un clima di collaborazione e di condivisione. A questo voglio aggiungere, continua la Valenti, che lei comunque è stata ed è parte del consiglio direttivo, quindi se lamenta ritardi del consiglio lamenta se stessa, fa un “me culpa” lamentandosi”.

Dimissioni che hanno scaturito non poche reazioni. Da un lato il Sindaco di Ribera Carmelo Pace che chiede alla stessa Presidente Valenti la convocazione immediata dell’Assemblea, perchè spiega il sindaco Pace
la vicenda dell’ATI è complessa e come tale va affrontata con immediatezza. Non possiamo perdere altro tempo prezioso bisogna dare certezze e una governante stabile per la gestione del servizio idrico integrato a tutti i 43 Comuni della Provincia. I nostri cittadini hanno bisogno di risposte certe”. 

A queste dichiarazioni si aggiungono quelle della consigliere comunale del M5S Teresa Bilello che per descrivere l’operato della Valenti utilizza l’hashtag: #immobilismo.
“Qualunque cosa la Valenti tocchi … si ferma, afferma Bilello. Un re Mida al contrario che riesce a trasformare l’oro in ferro…arruginito”.

A queste “accuse” la Valenti risponde: “immobilismo?, tutto è documentabile. Abbiamo migliaia di problemi al giorno, è un momento delicatissimo per il consiglio direttivo dell’Ati, e la sindaca Alba ne è a conoscenza. Tante difficoltà e tanti ostacoli quotidiani, dai rapporti con i commissari per risolvere i problemi di ordinaria e straordinaria amministrazione, ai rapporti con i consulenti Enea per il piano tariffario, dai rapporti di blocco dell’operatività degli uffici dell’Ati per mancanza di risorse, ai rapporti con la Regione, la Prefettura e altre associazioni, per cui, afferma la Valenti, parlare di immobilismo mi lascia basita”. “Al sindaco Pace, che incontrerò in questi giorni con altri Sindaci, chiederò, conclude Valenti, di fare parte di questo nuovo coordinamento della gestione dell’Ati idrico”.

L’intervista alla presidente Ati , Francesca Valenti.

https://www.youtube.com/watch?v=9pzlP3VEQ_4&feature=youtu.be

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata