Notizie | Commenti | E-mail / 14:59
                    






“La Notte di Galileo” al Planetario di Agrigento: il programma

Scritto da il 1 giugno 2019, alle 06:30 | archiviato in Agrigento, Cronaca, Scienze e tecnologie. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Il Planetario di Agrigento di Contrada Borsellino, a Joppolo Giancaxio (Ag), dopo la chiusura dell’anno scolastico, si prepara ad una stagione estiva ricca di appuntamenti per il pubblico. Si apriranno i battenti con il primo appuntamento astronomico in programma, tra i più attesi e partecipati dell’anno, “La notte di Galileo”. Sabato 8 Giugno, infatti, dalle ore 19 alle 24, si renderà omaggio al fisico, astronomo e filosofo italiano Galileo Galilei con laboratori scientifici per bambini, osservazioni ai telescopi, visite guidate al museo astronomico e spettacoli al Planetario.

Un appuntamento da non perdere perché si potranno osservare due tra i più importanti corpi celesti osservati e studiati, per la prima volta nel 1609, dell’astronomo:  Giove, il grande pianeta gassoso del Sistema Solare, con le sue quattro lune principali, e la Luna, con i suoi mari e crateri. Una notte ricca di attività sia per grandi che per i più piccoli.

Il programma prevede la possibilità per il pubblico di rivivere i primi momenti in cui Galilei, con l’utilizzo di un rudimentale cannocchiale, cambiò totalmente l’approccio allo studio del cielo e dell’Universo: si potrà infatti mettere l’occhio all’oculare di una copia fedele dello strumento da lui costruito.

Il Planetario si aprirà al pubblico a partire dalle ore 19:00 con un percorso dedicato ai bambini dai 5 ai 10 anni (Il laboratorio sarà a numero chiuso – max 40 bambini con prenotazione obbligatoria allo 0922 403144) che realizzeranno un strumento scientifico per lo studio di Giove e delle sue quattro lune principali. Dalle 20:00 inizieranno i percorsi sotto la cupola con uno spettacolo 3D (di circa 30 min.) dal titolo “L’esplorazione di Giove nel XX° secolo – sonde e missioni spaziali”. All’interno del museo astronomico si potrà assistere ad alcuni documentari dedicati ai corpi celesti che studiò Galileo e interagire con postazioni multimediali ed exhibit. Nell’area esterna saranno disponibili diverse postazioni con dei potenti telescopi che saranno puntati sulla Luna e sul pianeta Giove nel suo periodo di massima osservabilità, con possibilità di fotografare i corpi celesti con l’uso di camere reflex o semplicemente con il proprio Smartphone.

 



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata