Notizie | Commenti | E-mail / 11:28
                    






5 Stelle Campobello di Licata, il Tar annulla aumento Tari del 30%: i cittadini hanno vinto

Scritto da il 8 settembre 2019, alle 07:14 | archiviato in Costume e società, IN EVIDENZA, Photo Gallery, Politica, Politica Campobello di Licata. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

È il 28 Marzo 2018 quando gli attivisti del Meetup 5 stelle Campobello di Licata assistono e
trasmettono la diretta della seduta consiliare in cui si è votato all’unanimità l’aumento del costo
della tari per circa il 30%. Un aumento che ha messo fortemente in crisi le famiglie e attività
commerciali del paese. Il Meetup 5 stelle sollecitato da più parti e da centinaia di cittadini si
propone di coordinare un’azione legale contro questa delibera. Al caso si interessano pure le tv
nazionali perché era veramente qualcosa di straodinariamente esagerato. Il 17 Aprile gli attivisti
assieme ai deputati regionali Matteo Mangiacavallo, Francesco Cappello ,Giovanni di Caro e il
Senatore Rino Marinello incontrarono i cittadini presso la sede locale del gruppo 5 STELLE.
All’unanimità i cittadini chiedono che si faccia qualcosa per evitare questo aumento spropositato e
che mette in ginocchio la già fragile economia paesana.
DETTO FATTO!
Giuseppe Sicilia assieme a Roberto Casuccio, Salvatore Gravotta, Davide lo Leggio e tutti i
componenti del meetup 5 stelle organizzano una raccolta firme con il versamento di un piccolo
contributo per le prime spese legali e successivamente i deputati Regionali summenzionati
contribuiscono per la parte rimanente alfine di poter far valere la ragione dei cittadini in tribunale
affidando la difesa all’Avvocato Carmelo Giurdanella e all’avvocato Claudia Adonia
Il 5 Settembre 2019 il TAR da ragione ai ricorrenti condannando il comune al pagamento delle
spese legali e annullando la delibera del consiglio comunale del 28 Marzo 2019.
Le motivazioni sono molteplici e sono quelle già eccepite durante i numerosi dibattiti seguiti a
questa delibera: non si può gravare in modo talmente eccessivo il bilancio del piano tari per spese
ordinarie e correnti degli anni precedenti all’esercizio in corso. Stranamente nei due anni precedenti
al 2018 il costo della tari era addirittura sceso, ma dopo la riconferma a Sindaco di Giovanni Picone
nel 2018 ecco che arriva questo aumento vertiginoso comprensivo di debiti pregressi.
Sicuramente la situazione amministrativa a causa di sempre minori risorse non rende facile
amministrare ma è altresì vero che bisogna farlo sempre costantemente pensando ai cittadini anno
per anno. Oggi il Tribunale DA RAGIONE ai CITTADINI a tutti i CITTADINI in quanto la
sentenza annulla la delibera quindi vale ERGA OMNES. Di questo ne deve tener conto
l’amministrazione, il Sindaco e soprattutto i funzionari degli uffici comunali. Riproporre un
eventuale ricorso da parte del comune non farebbe altro che alimentare ulteriormente la sfiducia dei
cittadini verso le istituzioni. Le soluzioni diverse ci sono e possono e devono essere prese in
considerazione! I cittadini non vanno riportati in tribunale per allungare la sofferenza ulteriormente
di una tassazione che è divenuta già insostenibile! Il Sindaco non si metta contro i cittadini,
ricorrendo al consiglio di giustizia amministrativa, ma proponga soluzioni diverse. Il Meetup è
disponibile a dare suggerimenti e soluzioni al problema se richiesto.

Meetup 5 Stelle Campobello di Licata
Giuseppe Sicilia, Roberto Casuccio Davide Lo leggio
Di seguito un estratto della sentenza
Il Tribunale Amministrativo Regionale per la Sicilia (Sezione Terza),
definitivamente pronunciando sul ricorso, come in epigrafe proposto, lo accoglie, e,
per l’effetto, annulla il provvedimento impugnato.
Condanna il Comune al pagamento delle spese processuali a favore dei ricorrenti –
in solido fra loro – che si liquidano in euro 2.500,00 (duemilacinquecento/00) oltre
al rimborso delle spese forfettarie ex art. 2, comma 2, del d.m. n. 55/2014 della
C.p.A. e dell’I.V.A., nella misura di legge.
Ordina che la presente sentenza sia eseguita dall’autorità amministrativa



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



2 Risposte per “5 Stelle Campobello di Licata, il Tar annulla aumento Tari del 30%: i cittadini hanno vinto”

  1. Lo Curto Giuseppe ha detto:

    1 a 0. E palla al centro !
    Ma chi paga, è tutta la comunità campobellese.
    Non loro, di tasca propria !
    M5S. A Campobello di Licata, alle ultime elezioni comunali, avete puntato sul cavallo sbagliato.
    In elezioni comunali, vale la legge, anche se non scritta, di persona conosciuta in territorio locale !

  2. Panem et circenses ha detto:

    Ma chiedo a questi di 5 stelle come fa l’amministrazione senza i soldi che prende dalle tasse a fare feste, processioni di cavalli, sagre, discoteche, teatri e teatrini? Vi state sbagliando certamente il sindaco deve favorire tutti gli eventi divertenti per far dimenticare l’amara realtà di famiglie che non trovando un modo per campare deve chiedere assistenza o andare via per trovare lavoro.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata