Notizie | Commenti | E-mail / 12:48
                    






Grazie a ricorso M5S il TAR Sicilia annulla la l’aumento tassa sui rifiuti del Comune di Campobello di Licata

Scritto da il 11 settembre 2019, alle 07:08 | archiviato in Photo Gallery, Politica, Politica Campobello di Licata, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

“Un risultato storico e una sentenza che farà giurisprudenza. Quanto siamo riusciti ad ottenere a Campobello di Licata grazie alla partecipazione della cittadinanza coordinata dal gruppo locale del Movimento 5 Stelle, possiamo ottenerlo anche in altre città siciliane. Abbiamo stoppato un incremento folle della tassa sui rifiuti del comune di Campobello. Siamo molto soddisfatti”. A dichiararlo sono i deputati regionali del Movimento 5 Stelle Matteo Mangiacavallo, Giovanni Di Caro e Francesco Cappello a proposito della sentenza del Tribunale Amministrativo Regionale che ha impugnato la deliberazione comunale con la quale il comune di Campobello di Licata nell’Agrigentino aveva stabilito la tariffa della tassa sui rifiuti (TARI). “È il 28 Marzo 2018 – spiegano i deputati – quando gli attivisti del Meetup 5 stelle Campobello di Licata assistono e trasmettono la diretta della seduta consiliare in cui si è votato all’unanimità l’aumento del costo della tari per circa il 30%. Un aumento che ha messo fortemente in crisi le famiglie e le attività commerciali della comunità. Così insieme al locale Meetup 5 Stelle coordinato da Giuseppe Sicilia, Roberto Casuccio, Salvatore Gravotta e Davide Lo Leggio e dal senatore Rino Marinello, abbiamo portato avanti un’azione legale contro tale delibera portando quindi il Comune di Campobello in Tribunale. Morale, oggi il Tar ci ha dato ragione. Ha annullato gli atti comunali impugnati, riconoscendo le ragioni dei ricorrenti. Nel caso di specie, il Comune di Campobello di Licata dovrà prendere atto di quanto stabilito nella sentenza, che dovrà essere eseguita tempestivamente dall’autorità amministrativa, ma in generale l’orientamento del TAR Sicilia costituirà sicuramente un precedente giurisprudenziale sul tema della tassa sui rifiuti. Infatti il Tar, con questa sentenza, ha indicato dei principi che tutte le Amministrazioni dovranno seguire prima di stabilire, di anno in anno, l’ammontare della TARI. Morale, siamo stati al fianco dei cittadini e abbiamo vinto. Un modello virtuoso di partecipazione dal basso che contiamo di estendere in tutta la Sicilia. Vogliamo ringraziare anche lo studio dell’avvocato Giurdanella che ha seguito il ricorso” – concludono i deputati.



Loading...


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata