Notizie | Commenti | E-mail / 22:10
                    








Verso l’apertura della Valle dei Templi, Sciarratta: “ripartire con la massima sicurezza”

Scritto da il 14 maggio 2020, alle 06:34 | archiviato in Agrigento, Arte e cultura, Cronaca, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

L’emergenza Coronavirus ha fermato tutto, anche la cultura e il turismo. Dai primi di marzo cancelli chiusi per il Parco archeologico e paesaggistico Valle dei Templi di Agrigento e per altri 40 siti culturali gestiti dal Parco. L’attività è ferma, non si può viaggiare, le strutture alberghiere sono chiuse, le agenzie e i tour operator sono inondate da richieste di cancellazione;  ciò significa anche una perdita di entrata che rischia di far crollare il bilancio del Parco archeologico.

“La pandemia ha bloccato tutto, dichiara il Direttore del Parco Roberto Sciarratta. Amomento non ci sono problemi per il 2020, perché abbiamo già tutte le dovute garanzie e facciamo riferimento al bilancio 2019. Ad oggi le entrate disponibili equivalgono solo al 5% degli incassi previsti, il che significa che vengono a mancare le risorse per la manutenzione programmata per le aree; dunque per quest’anno, continua Sciarratta, possiamo continuare le attività che avevamo programmato ma sicuramente nel 2021 potrebbe essere difficile garantire alcuni servizi

Ma adesso è tempo di pensare alla ripartenza. Siamo entrati da quasi una settimana alla fase 2 e molto probabilmente, come già annunciato dal premier Giuseppe Conte, via libera per l’apertura di parchi archeologici e musei a partire dal 18 Maggio, ma si attendono precise indicazioni e misure per gestire al meglio i flussi di massa.

“E’ importante ripartire soprattutto dalla sicurezza, dice il direttore Sciarratta. La data del 18 maggio mi sembra molto presto per come ci stiamo organizzando noi della Valle dei Templi. Di fatti oltre alla sanificazione degli ambienti, delle biglietterie, il Parco archeologico sta lavorando su un sistema di monitoraggio degli ingressi attraverso l’uso delle telecamere a infrarossi che leggono la temperatura corporea e sistemi per quantificare e localizzare i visitatori, chiaramente sarà obbligo l’uso delle mascherine e dei guanti, e per quanto riguarda il distanziamento si sta lavorando su un percorso particolare. “Verranno divisi i visitatori, da un lato ci saranno chi ha prenotato online, e dall’altro lato chi dovrà acquistare il biglietto, aggiunge Sciarratta, chiaramente questo permetterà di evitare gli assembramenti agli ingressi, e le lunghe file, ma soprattutto ci sarà un minimo contatto tra l’operatore e il visitatore. Tra le novità anche un’ App che potrà essere acquistata direttamente dallo smarphone e sostituirà l’ audioguida”. Saranno anche aumentati i controlli di vigilanza nelle aree del tempio della Concordia, Giunone ed Ercole, in modo tale da controllare il sovraffollamento.

“Se rispettiamo i parametri che ci vengono imposti dagli organi competenti, se riusciamo a veicolare che alla Valle dei Templi la visita sarà in massima sicurezza, continua il direttore, allora sono sicuro che i visitatori ritorneranno, e Noi saremmo ben lieti di fare scoprire le bellezze monumentali e paesaggistiche del nostro territorio”.

Nell’attesa di ritornare la Regione Siciliana ha lanciato la nuova App “Sicilia archeologica”, un viaggio virtuale tra i portali del Parco della Valle dei Templi di Agrigento, del Parco di Selinunte, del Parco di Naxos e Taormina, della Villa romana del Casale, del Parco di Catania, del Parco di Segesta, del Parco Lilibeo e anche tra gli itinerari subacquei della Soprintendenza del mare.

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata