Notizie | Commenti | E-mail / 01:09
                    








“La programmazione dell’Unione Europea e il Gruppo Azione Locale Sicilia Centro Meridionale” a cura di Olindo Terrana

Scritto da il 25 giugno 2020, alle 06:50 | archiviato in Arte e cultura, Eventi, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

L’Unione Europea è un sistema articolato e complesso caratterizzato da notevoli diversità geografiche, ambientali, storiche, culturali, sociali, economiche e produttive. Tali differenze, oltre a riscontrarsi tra gli Stati membri, sono anche rintracciabili all’interno dei singoli Stati e da ciò deriva la necessità, da parte delle istituzioni dell’UE, di attuare politiche di solidarietà finalizzate a ridurre il divario esistente tra le regioni europee, per raggiungere uno sviluppo economico, sociale e territoriale equilibrato in tutti i Paesi e le Regioni dell’Unione.

Per il raggiungimento di tali obiettivi l’UE si avvale di un proprio bilancio settennale (Quadro Finanziario Pluriennale) che attraverso i Fondi strutturali SIE finanzia svariati programmi operativi a gestione diretta e indiretta.

Tra tali strumenti programmatici, a valere sul FEASR, c’è anche il programma “LEADER” (Liaison Entre Actions de Développement de l’Économie Rurale) finalizzato a promuovere lo sviluppo locale di tipo partecipativo attraverso i Gruppi di Azione Locale (GAL), che rappresentano l’esperienza più matura ed efficace fra quelle concepite per lo sviluppo endogeno dei territori rurali meno sviluppati, ma anche dei territori delle regioni in transizione e di quelle sviluppate.

All’interno di tale esperienza il libro “La programmazione dell’Unione Europea e il Gruppo Azione Locale Sicilia Centro Meridionale” a cura di Olindo Terrana coautore dei testi con Claudia Tambuzzo e Salvatore Pitrola, per l’edizioni FrancoAngeli Milano, racconta la vicenda del GAL SCM SCARL sperimentata, negli ultimi due cicli di programmazione comunitaria 2007-2013 e 2014-2020, nel territorio Sicilia Centro Meridionale, definito Terrana “il quarto sud”, in quanto situato a sud dell’Europa, a Sud dell’Italia, a sud del Mezzogiorno d’Italia e a sud della stessa Sicilia.

In particolare il libro è strutturato in tre parti precedute da una lunga prefazione dove viene puntualmente descritta la vicenda della Coalizione Territoriale Sicilia Centro Meridionale e dell’Agenzia di Sviluppo Locale Pro.Pi.Ter SCM SPA le quali, attraverso programmi e progetti integrati multisettoriali e interterritoriali, hanno prodotto sul territorio SCM una progettualità preliminare strutturata in 29 programmi/progetti, per un importo complessivo di c.ca 1,49 miliardi di euro, che in fase attuativa hanno consentito la realizzazione di 155 iniziative delle quali 31 per infrastrutture pubbliche, 103 per programmi d’investimento privati e 21 per azioni pubbliche, con una ricaduta finanziaria di investimenti per c.ca 220 milioni di euro, dei quali 139 milioni di euro di finanza agevolata.

La prima parte del libro, per rendere più intellegibili gli argomenti di maggiore carattere tecnico delle parti successive, si occupa dell’Unione Europea e della programmazione dei fondi comunitari, descrivendo per grande sintesi il processo di unificazione europea e i fondi strutturali, la Programmazione Comunitaria e i Programmi della fase 2014-2020, il Programma LEADER e il ruolo dei Gruppi Azione Locale, concludendo con alcuni cenni sugli orientamenti dell’Unione Europea per la fase di programmazione 2021-2027 al mese di Novembre del 2019.

Nella seconda e terza parte del libro vengono rispettivamente descritti il Piano di Sviluppo Locale e il Piano di Azione Locale del Distretto Rurale Sicilia Centro Meridionale, a seguito della costituzione dell’omonimo Gruppo di Azione Locale, attraverso l’analisi territoriale e il contesto socioeconomico, l’analisi SWOT con i relativi fabbisogni e peculiarità ambientali, l’iter della concertazione e gli accordi fra le parti, la strategia di intervento con le specifiche misure e azioni e le modalità di attuazione e gestione del piano e dei finanziamenti e i risultati attuativi che hanno determinato la nascita o l’ampliamento di significative micro attività imprenditoriali di eccellenza in una zona ad alta vocazione rurale e ricca di un considerevole patrimonio culturale materiale e immateriale che ha costituito fonte di ispirazione per grandi scrittori quali Pirandello, Sciascia e Camilleri.

Olindo Terrana, architetto e PhD in Pianificazione Territoriale e Urbana, è uno dei principali esponenti dello Sviluppo locale di tipo partecipativo in Sicilia. E’ stato professore a contratto di Politiche Urbane e Territoriali e di Urbanistica all’Università degli Studi di Palermo. Ha svolto un’intensa attività professionale per Organismi internazionali e nazionali, per la Regione Siciliana e per svariati enti locali e società misto pubblico-private, in qualità di project manager e di direttore di programmi comunitari integrati interterritoriali e transnazionali. Ha progettato e diretto la realizzazione di opere di edilizia residenziale, di servizi e di restauro monumentale ed ha redatto strumenti di pianificazione urbana e di programmazione territoriale. Ha pubblicato libri e saggi sui temi della pianificazione e della programmazione urbana e territoriale, della governance, valutazione e attuazione delle politiche di sviluppo locale partecipativo (Patti territoriali, PIT, PIST, PISU, LEADER, PIC, ecc.)



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio

Commenti recenti


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata