Notizie | Commenti | E-mail / 21:24
                    








Canicattì: il sig. Russo con gli occhi pieni di lacrime consegna la zona artigianale alle istituzioni…. ” adesso tocca a loro occuparsene” ( video)

Scritto da il 19 maggio 2021, alle 22:03 | archiviato in #Esclusiva, Canicattì, Costume e società, Cronaca, IN EVIDENZA, Photo Gallery. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Un sig. Russo con le lacrime agli occhi, il dispiacere di un uomo che ha dato tanto alla sua comunità lasciato solo sotto l’indifferenza delle istituzioni , che mai hanno avuto una parola nei suoi confronti, mai lo hanno messo  nelle condizioni di sentirsi collaborato , attenzionato. Il Sig. Russo e la sua famigli ringraziano come è nel loro stile e tolgono il disturbo.

Quest’uomo mite, educato, generoso , è stato ignorato e anche attaccato e bistrattato da colori i quali avrebbero dovuto prendersi cura per mandato di quella zona. Proteggere quei 5 milioni euro di investimento.  E’ palese che oramai la zona artigianale è diventato l’epicentro di tutta la città e paesi limitrofi ed  è naturale pensare che un uomo solo senza mezzi ne collaborazione possa continuare a gestire un perimetro cosi enorme all’interno del quale ci si aspetta la presenza di centinaia di migliaia di persone che con l’arrivo della bella stagione non avendo altri posti dove andare, perché vogliamo ricordare che il paese è privo di un parco praticabile di strutture sportive  e di qualsiasi luogo di aggregazione o deputato alla svago.

Il sig. Russo lo vogliamo ricordare non è pensionato né vive di rendita , è disoccupato e ha pensato bene di offrire alla propria comunità la fatica del suo lavoro per rendere quella zona fruibile a grandi e piccini, pur avendo avuto chi avrebbe dovuto aiutarlo e valorizzarlo, palesemente  contro. Ne è testimone il video dove vengono inviati i vigili urbani in una sorta di missione punitiva. Da adesso la palla passa agli amministratori che sapranno come gestire quella struttura. Sono pagati per questo, a loro auguriamo buon lavoro. Guardate il video .. buona visione

 



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



2 Risposte per “Canicattì: il sig. Russo con gli occhi pieni di lacrime consegna la zona artigianale alle istituzioni…. ” adesso tocca a loro occuparsene” ( video)”

  1. Di Naro ha detto:

    Un Sig Russo in altro paese civile avrebbe ricevuto un serio aiuto e riconoscimento per il suo impegno, ma Canicattì non è un paese civile… Proponete qualcosa di concreto per premiare quest’uomo, una raccolta fondi volontaria tra tutti coloro che frequentano la zona artigianale a dimostrazione che l’amministrazione attuale non rappresenta realmente la cittadinanza.

  2. Hiram ha detto:

    Dispiace. Credo, che l’animo umano di quell’uomo, non sia stato compreso ed apprezzato. Dubito che faranno controlli in quella zona. In particolar modo l’amministrazione, per mezzo dei vigili urbani.

    Polizia e Carabinieri presto si attiveranno, per contrastate gli assembramenti della movida.

    Il Prefetto Maria Rita Cocciufa, credo abbia chiara, la situazione allarmante generatasi dal “liberi tutti” nella popolazione agrigentina.
    Tra i protocolli in riferimento al controllo della movida, sono certo inserirà un percorso di controllo del territorio anche in quella zona. La speranza è che in quella zona possa persistere il bene e la legalità.

    Un ringraziamento speciale al volontariato Russo.
    Una brava persona e di lodevole moralità.

Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata