Notizie | Commenti | E-mail / 05:31
                    










Spazi ridotti per la pesca e norme Ue restrittive, marineria licatese al collasso. Di Caro (M5S): “Il governo regionale intervenga”.

Scritto da il 25 maggio 2021, alle 06:00 | archiviato in Licata, Politica, politica sicilia. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

Specchi d’acqua per la pesca recentemente interdetti, altri altamente compromessi a causa delle trivellazioni in mare e norme Ue restrittive che impongono reti a maglie larghe, inadatte alla cattura di pesci che popolano l’area battuta dalle imbarcazioni: la marineria licatese è al collasso.
“Non si possono più ignorare – afferma il capogruppo del M5S all’Ars, Giovanni Di Caro – gli enormi problemi di questi pescatori, che sono ormai alla canna del gas. Tra l’altro questi non possono nemmeno vendere le proprie imbarcazione per trovare una via d’uscita alla situazione sempre più nera, in quanto le stesse rimangono autorizzate alla pesca in uno specchio d’acqua poco pescoso e quindi poco incentivante per eventuali acquirenti. Se a tutto ciò aggiungiamo le ricadute negative a causa delle restrizioni dovute alla lotta al Covid il quadro si fa nerissimo: il governo regionale deve fare qualcosa”.
Per spingere l’esecutivo a muoversi, il parlamentare 5 stelle ha presentato una mozione che impegna il governo Musumeci a istituire un fondo perequativo volto alla compensazione delle ingenti perdite registrate dalla marineria licatese.
“Questo – dice – in attesa di ulteriori misure che aiutino i pescatori ad uscire dal tunnel. Intanto abbiamo segnalato la difficilissima situazione dei pescatori licatesi anche al ministro Patuanelli perché agisca a livello nazionale”.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata