Notizie | Commenti | E-mail / 09:45
                    










Calcio in tv nel 2022: cosa ci aspetta?

Scritto da il 20 giugno 2021, alle 00:44 | archiviato in Calcio, Sport. Puoi seguire ogni risposta attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o un trackback a questo articolo

L’appassionato che intenderà fruire dei vari spettacoli calcistici nella stagione 2021-2002 si ritroverà inevitabilmente a fare i conti con una situazione che definire complicata sarebbe riduttivo.

 

La fruizione dei contenuti sta inevitabilmente cambiando, soprattutto grazie alla presenza delle numerose piattaforme di streaming, e il calcio si è perfettamente adeguato a questo nuovo trend presentando una situazione in cui il povero consumatore cerca di districarsi, spesso a fatica. Vediamo allora di fare un po’ di chiarezza sull’argomento e di illustrare tutte le possibilità.

 

Dazn

Da realtà emergente vista quasi con sospetto, anche grazie a delle performance iniziali di visione non ottimali, Dazn è diventata in brevissimo tempo una certezza che è riuscita nell’impresa di diventare il broadcaster designato alla trasmissione delle partite del campionato di Seria A per i prossimi 3 anni.

 

La decisione dell’Assemblea di Lega è stata pressoché unanime, con il favore di tutte le squadre principali, e per una cifra pari a 840 milioni di euro per ogni singola stagione si occuperà di trasmettere ben 7 partite in esclusiva e 3 in co esclusiva.

 

Non solo, Dazn ha messo sul piatto un progetto particolarmente ambizioso che oltre al nostro campionato prevede anche la Liga, l’Eredivisie, ovvero la massima serie olandese, e tutte le coppe del Sud America.

 

Particolare poi molto apprezzato è stato quello relativo ai costi con un trattamento di favore riservato ai vecchi abbonati che potranno usufruire della nuova offerta con prezzo bloccato. Costo mensile di 19.99 Euro per i vecchi abbonati, 29.99 Euro per i nuovi.

 

Senza alcun dubbio, quindi, la prossima stagione segnerà la definitiva ascesa di Dazn, ma le altre emittenti non sono rimaste certamente a guardare e hanno avuto modo di riorganizzarsi avendo ormai ben compreso che la fruibilità dei contenuti si sta sempre più spostando verso il mondo digitale e lidi più tecnologici.

 

Sky

Sky è certamente la compagnia che più ha risentito di questo recente cambiamento perdendo una leadership sui diritti televisivi calcistici che ormai la vedeva regnare incontrastata da quasi venti anni. Il broadcaster inglese ha presentato due pacchetti ben distinti con cui spera di rosicchiare qualche fetta di clientela: Sky Sport e Sky Calcio.

 

Con il primo sarà possibile vedere ben 121 partite della prossima Champions League su 137 totali, l’Europa League, l’Euro Conference League, il Motociclismo, la Formula 1, il Tennis, l’NBA e altri sport. Con il secondo, invece, si avranno 3 partite di Serie A in co esclusività con Dazn, l’intera Serie B, la Bundesliga, la Premier League, la Ligue 1 e infine gli Europei di calcio 2020. Costo mensile di 16 Euro per Sky Calcio e di 30.90 per Sky Sport.

 

Amazon

La grande new entry nel settore è certamente il colosso dell’e-commerce Amazon.

Inizialmente addirittura si credeva che potesse essere interessato all’acquisizione dei diritti totali del campionato di Serie A, successivamente però si è appurato come l’investimento iniziale da parte della multinazionale statunitense sia ancora in un’ottica preliminare volta a studiare un settore completamente nuovo.

 

Comunque sia, Amazon trasmetterà la partita di Champions League del mercoledì di maggiore rilevanza e risonanza mediatica. Per quel che riguarda i prezzi ancora non ci sono indicazioni ben precise, la direzione intrapresa sembra essere quella volta a privilegiare l’inserimento dell’evento calcistico all’interno del servizio Amazon Video senza ulteriori costi accessori.

 

Infinity

Novità anche per la piattaforma di streaming proprietaria di Mediaset. Una ricca offerta di ben 104 partite di Champions League regolarmente trasmesse che, unitamente alle 17 disponibili perfettamente in chiaro su Canale 5, consente al gruppo televisivo di portare a casa 121 eventi complessivi.

 

Oltre al calcio, inoltre Infinity dispone anche di un parco di programmazione molto variegato che può contare, ad esempio, su film e serie tv in esclusiva. Il costo previsto sarà di 7.99 Euro mensili.



loading..


   Clicca e Condividi su Facebook |

Clicca per consigliare questo articolo sulla ricerca Google



Invia per mail l'articolo o stampalo in PDF



Lascia un commento

Tutti gli utenti possono manifestare il proprio pensiero nelle varie sezioni della testata CanicattiWeb.com.
Ferma restando la piena libertà di ognuno di esprimere la propria opinione su fatti che possano interessare la collettività o sugli argomenti specifici da noi proposti, i contributi non dovranno in alcun caso essere in contrasto con norme di legge, con la morale corrente e con il buon gusto.
Ad esempio, i commenti e i nickname non dovranno contenere:
- espressioni volgari o scurrili
- offese razziali o verso qualsiasi credo o sentimento religioso o abitudine sessuale
- esaltazioni o istigazioni alla violenza o richiami a ideologie totalitarie punite dalla costituzione

I contributi che risulteranno in contrasto con i principi esposti non verranno pubblicati.
Si raccomanda di rispettare la netiquette.


Spazio Pubblicitario

Loading...




CanicattiWeb.com su Facebook

Sondaggio


Testata giornalistica online registrata presso il Tribunale di Milano n° 272 del 10/06/2009 - ISSN: 2035-6617 -
| Versione SPD | Supporto Tecnico e Hosting Bluermes Comunicazione Integrata